Annegamento. Oms: “Ogni anno causa 236 mila decessi. Soprattutto giovani e bambini”

Condividi:

L’annegamento è una delle principali cause di morte a livello globale per i bambini e i giovani di età compresa tra 1 e 24 anni, e la terza causa di decessi per lesioni in generale, l’annegamento provoca tragicamente oltre 236.000 vittime ogni anno. Sono i dati comunicati dall’Oms in occasione della Giornata mondiale per la prevenzione dell’annegamento. Più del 90%…

Leggi

Oncoestetica e tumore ovarico: sentirsi belle nel proprio corpo che cambia

Condividi:

A seguito dei trattamenti chemioterapici, le donne con tumore ovarico possono incorrere in una serie di condizioni che vanno da una maggiore sensibilità della pelle alle infezioni, la neuropatia e l’alopecia. Il quinto incontro di Unica vivere con il tumore ovarico, è dedicato all’oncoestetica, quindi a tutti gli interventi che supportano le pazienti nel percorso di cura aiutandole ad alleviare…

Leggi

Cuore: cibi ricchi di potassio per controllare la pressione

Condividi:

Il consumo di cibi ad alto contenuto di potassio può aiutare a controllare la pressione e ridurre il rischio di eventi cardiovascolari, soprattutto nelle donne. È l’indicazione che arriva da uno studio coordinato dalla Amsterdam University Medical Centers (Paesi Bassi), pubblicato su European Heart Journal. I cibi ricchi di potassio (come banane, avocado e salmone) hanno la capacità di ridurre…

Leggi

Denti: il caffè non aumenta il rischio di parodontite

Condividi:

Il consumo di caffè non aumenta il rischio di sviluppare la parodontite, condizione infiammatoria che interessa le gengive e i tessuti che tengono saldi i denti all’interno della bocca. È questo il responso che arriva da una metanalisi sull’associazione tra caffè e parodontite, coordinata dalla Pusan National University (Corea del Sud) e pubblicata su BMC Oral Health. Partendo da 46…

Leggi

Niente sole nelle ore centrali e bere molto, i consigli dei medici

Condividi:

Idratarsi a sufficienza, suggerimento valido soprattutto per anziani e chi ha patologie renali o il diabete, evitare di fare attività fisica all’aperto nelle ore più calde e di esporsi al sole nelle ore centrali della giornata. Sono alcuni consigli di prevenzione da adottare in questo periodo di afa, che ci attende nuovamente dai prossimi giorni, e arrivano da Giorgio Sesti,…

Leggi

Con pandemia attività fisica nei bambini scesa del 20%

Condividi:

La pandemia nasconde un’altra insidia per la salute dei più piccoli: l’attività  fisica in bambini e adolescenti risulta ridotta mediamente del 20% in era Covid. Lo rivela uno studio condotto da Ross Neville della University College di Dublino e pubblicato sulla rivista Jama Pediatrics. Nevilla ha condotto la revisione di una vasta mole di dati per un totale di 22…

Leggi

Riserva capacità mentale: l’attività fisica fa meglio alle donne

Condividi:

L’attività fisica e quella mentale aiutano a preservare le capacità di pensiero e ritardano la demenza, ma donne e uomini ne beneficiano diversamente. È quanto emerge da una ricerca pubblicata su Neurology da un team guidato da Judy Pa, dell’Università della California di San Diego (USA). Lo studio ha coinvolto 758 persone di età media di 76 anni, di cui…

Leggi

Autorità alimentare francese raccomanda riduzione di nitriti e nitrati nella dieta  

Condividi:

Ridurre l’esposizione a nitriti e nitrati nella dieta. È la raccomandazione dell’Autorità per la sicurezza alimentare francese (Anses). Si tratta di sostanze presenti negli alimenti in natura e utilizzate come additivo dall’industria dei salumi per le loro proprietà anti-batteriche. Circa due terzi dell’esposizione alimentare ai nitrati deriva dal consumo di prodotti vegetali, ricorda Anses. Un quarto è associato all’acqua potabile.…

Leggi

Attività fisica del weekend sufficiente a mantenere la forma  

Condividi:

Se non si ha tempo a sufficienza per una regolare attività fisica quotidiana, non bisogna demotivarsi. Anche lo sport del fine settimana può essere sufficiente per avere effetti positivi sulla salute. Uno studio pubblicato sulla rivista Jama Internal Medicine, infatti, sembrerebbe indicare che una “esplosione di esercizio” durante il weekend avrebbe gli stessi benefici che una diffusa attività durante la…

Leggi

Estate: per combattere il caldo idratarsi in modo costante

Condividi:

Non aspettare di avere sete ma assumere le corrette quantità di acqua nel corso della giornata è fondamentale per rimanere idratati in questi giorni di caldo e afa record. Quando le temperature salgono e la morsa dell’afa non dà tregua, è fondamentale assumere un’adeguata quantità di liquidi per non correre il rischio di disidratarsi. “Chiunque trascorra diverse ore all’aperto ad…

Leggi

Benessere delle donne: occhi e cervello in salute con più caroteidi

Condividi:

Le donne tendono a vivere più a lungo degli uomini, ma in genere hanno tassi di malattia più elevati. Una ricerca condotta dagli scienziati dell’Università della Georgia suggerisce che questi tassi più elevati di malattia possono essere migliorati con una dieta ricca di carotenoidi pigmentati presenti in alimenti come patate dolci, cavoli, spinaci, anguria, peperoni, pomodori, arance e carote, alimenti…

Leggi

Nati prematuri: con il latte materno migliori risultati scolastici

Condividi:

I bambini nati prematuri che ricevono maggiori quantità di latte materno, sia durante, sia dopo le cure intensive neonatali, raggiungono migliori risultati scolastici, hanno un quoziente intellettivo più alto e mostrano una riduzione dei sintomi del disturbo di deficit di attenzione/iperattività (ADHD). È quanto osservato da uno studio pubblicato su JAMA Network Open da un team di scienziati guidato da…

Leggi

Studio, un tumore su 4 dipende da squilibri ormonali

Condividi:

Gli ormoni hanno un ruolo chiave contro il cancro: almeno un tumore su 4 dipende infatti da squilibri ormonali. Dagli estrogeni al testosterone, dall’insulina all’ormone della crescita, nell’organismo ne circolano più di 50, le cui variazioni anomale possono aprire la porta ai tumori. Dai più noti cancro del seno (il 16% di tutti i tumori) a quello della prostata (il…

Leggi

Vitamina D, no al fai-da-te. Troppa fa male, un caso clinico

Condividi:

Il sovradosaggio della vitamina D è un fenomeno sempre più frequente e può avere conseguenze gravi per i pazienti. Lo spiega Alamin Alkundi, del Diabetes and Endocrinology, East Kent Hospitals University NHS Foundation Trust, a Canterbury, che ha riferito sulla rivista BMJ Case Reports il caso clinico di un uomo di mezza età che è stato ricoverato dopo aver lamentato…

Leggi

Dieta e integratori nella gestione della psoriasi

Condividi:

Nelle persone con psoriasi, specifici regimi alimentari, come una dieta ipocalorica per chi ha anche obesità, una dieta gluten-free per chi soffre di celiachia e una dieta Mediterranea, darebbero risultati promettenti. A suggerirlo è una review pubblicata da Mimi Chung e colleghi dell’Università della California di San Francisco (USA) su Psoriasis, secondo la quale sarebbe da evitare, invece, una dieta…

Leggi

Vitamina D in gravidanza riduce il rischio di dermatite atopica nei bambini

Condividi:

Assumere mille unità internazionali (UI) di vitamina D al giorno in gravidanza, a partire dalla quattordicesima settimana fino al parto, riduce nel neonato le probabilità che si manifesti la dermatite atopica fino a un anno di vita. È quanto è emerso da un trial clinico i cui risultati sono stati pubblicati dal British Journal of Dermatology. A condurre lo studio…

Leggi


SICS Srl | Partita IVA: 07639150965

Sede legale: Via Giacomo Peroni, 400 - 00131 Roma
Sede operativa: Via della Stelletta, 23 - 00186 Roma

Nutri&Previeni © 2022