5 milioni di morti l’anno “malati” di sedentarietà

Condividi:

La sedentarietà assoluta ha raggiunto ormai proporzioni epidemiche e rappresenta la IV causa di mortalità e disabilità nel mondo occidentale, contribuendo a 5 milioni di decessi l’anno. Ecco perché è nato il “Personal Activity Index (PAI)”, uno strumento per valutare il movimento e promuovere l’attività fisica come prevenzione primaria del rischio cardiovascolare, presentato al congresso della Società europea di cardiologia (Esc)…

Leggi

Vitamina D e cuore. Livelli sierici troppo bassi aumentano il rischio d’insufficienza cardiaca

Condividi:

Un numero sempre maggiore di evidenze indica che bassi livelli di vitamina D possono essere associati ad un rischio aumentato di malattie cardiovascolari fatali e non. Ciò nonostante, poco si sa circa il collegamento tra livelli di quello che è considerato un vero e proprio ormone e l’insufficienza cardiaca. Si tratta della condizione in cui il cuore non è in…

Leggi

Obesità: “piccoli cuori” a rischio

Condividi:

Uno studio italiano presentato al Congresso della Società Europea di cardiologia (Esc) in corso a Roma, ha evidenziato che già nei bambini di due anni l’obesità lascia segni sul cuore, con un accumulo di grasso che rischia di comprometterne le funzioni negli anni successivi. Lo studio Lo studio è stato condotto dagli specialisti dell’ospedale Bambin Gesù di Roma insieme all’Università…

Leggi


SICS Srl | Partita IVA: 07639150965

Sede legale: Via Giacomo Peroni, 400 - 00131 Roma
Sede operativa: Via della Stelletta, 23 - 00186 Roma

Nutri&Previeni © 2022