Frutta secca in gravidanza? Bambini più intelligenti

Condividi:

Consumare frutta secca durante il primo trimestre di gravidanza porta benefici all’intelligenza del nascituro. Le mamme che mangiano almeno 3 porzioni a settimana da 30 grammi di noci o nocciole o pinoli o mandorle etc, avranno bimbi con migliori funzioni cognitive, capacità di mantenere l’attenzione e memoria a 18 mesi, 5 e 8 anni rispetto ai coetanei le cui mamme…

Leggi

QI elevato, elisir di lunga vita

Condividi:

L’intelligenza, che si manifesta fin da piccoli con un alto quoziente intellettivo (QI), secondo uno studio pubblicato sul British Medical Journal (Bmj), sarebbe associata a una vita più lunga e a un rischio minore di morte per malattie cardiache, ictus e tumori causati da fumo. Studi precedenti avevano dimostrato che, in media, gli individui con quozienti intellettivi più elevati tendono…

Leggi

Occhio: dalla grandezza delle pupille si stima l’intelligenza

Condividi:

Secondo i risultati di una ricerca pubblicata sulla rivista Cognitive Psychology, condotta presso il Georgia Institute of Technology, la grandezza delle pupille sembra essere un ottimo indicatore delle capacità mentali di un individuo. Lo studio ha coinvolto 512 individui che sono stati sottoposti a una serie di test cognitivi, per misurare in particolare la loro memoria di lavoro (parte della…

Leggi

Gravidanza: supplementi multivitaminici favoriscono intelligenza del bimbo

Condividi:

Da una ricerca condotta in Indonesia, pubblicata sulla rivista Lancet Global Health, frutto di una collaborazione mondiale di istituzioni prestigiose tra cui la Harvard T.H. Chan School of Public Health di Boston, è emerso che l’assunzione di integratori di vitamine e minerali in gravidanza potrebbe potenziare lo sviluppo cognitivo del nascituro. Gli effetti, comunque, si vedono bene nel lungo termine, all’età…

Leggi

Nei prematuri, il latte materno migliora intelligenza e rendimento scolastico

Condividi:

Oltre ai molti benefici già noti dell’allattamento al seno bisogna aggiungere che per i piccoli nati prematuri il latte materno può fare la differenza. Come suggerisce, infatti, una nuova ricerca pubblicata sul Journal of Paediatrics i bambini prematuri allattati al seno nel primo mese di vita hanno un quoziente intellettivo maggiore, migliori risultati negli studi, nella memoria e nelle funzioni…

Leggi

L’ordine di nascita non influenza la personalità

Condividi:

Dimenticate tutto quanto avete fino ad ora sentito dire sull’ordine di nascita di una persona e le sue potenzialità nella vita da adulto. Una nuova ricerca pubblicata sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS)  ha smentito queste convinzioni popolari. “L’ordine di nascita non influenza nessuno dei “Big Five” tratti di personalità – estroversione, stabilità emotiva, piacevolezza, coscienziosità…

Leggi


SICS Srl | Partita IVA: 07639150965

Sede legale: Via Giacomo Peroni, 400 - 00131 Roma
Sede operativa: Via della Stelletta, 23 - 00186 Roma

Nutri&Previeni © 2022