Disturbi alimentazione: sempre più evidente il legame con le malattie autoimmuni

Condividi:

(Reuters Health) – Sono sempre più chiari i legami tra le disfunzioni del sistema immunitario e i disturbi alimentari. Un grande studio danese condotto su bambini e adolescenti, ipotizza che le anomalie immunitarie e autoinfiammatorie potrebbero costituire in rischio di sviluppare disturbi alimentari, così come chi è affetto da disturbi alimentari presenterebbe un rischio aumentato di ammalarsi di una malattia…

Leggi

Udito: per migliorarlo negli over 70 funziona il computer

Condividi:

(Reuters Health) – Allenare il cervello attraverso l’esercizio con giochi al computer, può aiutare gli anziani che hanno problemi di udito. Un piccolo studio ha dimostrato che gli anziani che presentano difficoltà uditive se si allenano al computer con giochi che possono migliorare le abilità acustiche, possono comprendere più facilmente i discorsi in una stanza dove c’è rumore. Lo studio…

Leggi

Troppo paracetamolo in gravidanza legato a aumento del rischio ADHD nei bambini

Condividi:

(Reuters Health) – Le donne che abusano di paracetamolo in gravidanza sarebbero a rischio più elevato di avere bambini con deficit di attenzione e iperattività (ADHD – attention deficit hyperactivity disorder) rispetto a coloro che non usano questo farmaco. A evidenziarlo è  uno studio norvegese coordinato da Eivind Ystrom del Norwegian Institute of Public Health all’Università di Oslo. I risultati…

Leggi

Dieta Paleo fa perdere peso, ma anche iodio

Condividi:

(Reuters Health) – Secondo quanto suggerisce un nuovo studio sperimentale svedese, le donne in là con gli anni che osservano una dieta Paleo – ovvero che simula il regime alimentare degli uomini dell’età della pietra – potrebbero avere maggiori probabilità di sviluppare una carenza di iodio rispetto alle loro coetanee.,La dieta Paleo è ricca di carni magre, pesce e frutti…

Leggi

Trauma cranico: le giovani atlete recuperano più lentamente dei maschi

Condividi:

(Reuters Health) – Le atlete adolescenti che subiscono una commozione cerebrale, impiegano più del doppio del tempo per riprendersi dal trauma rispetto ai colleghi maschi. A evidenziarlo è stata una ricerca guidata da John Neideckeer, specialista in traumi sportivi a Raleigh, nella Carolina del Nord. I risultati dello studio sono stati pubblicati sul Journal of the American Osteopathic Association. Per…

Leggi

Alcol: “bevi responsabilmente” trae spesso in inganno

Condividi:

(Reuters Health) – “Bevi in modo responsabile” o “bevi correttamente”: messaggi che dovrebbero scoraggiare le persone a consumare alcoolici. Invece, secondo uno studio coordinato da Sandra Jones, dell’Australian Catholic University di Melbourne, i claims utilizzati dall’industria dell’alcool sarebbero fuorvianti e molte persone darebbero un significato diverso a questi messaggi. I risultati sono stati pubblicati da PLoS One. Lo studio Per…

Leggi

Occhio: le grandi altitudini rovinano la retina

Condividi:

(Reuters Health) – Secondo uno studio condotto in Cina, le rapide salite in alta quota danno origine a un aumento significativo dello spessore dello strato delle fibre nervose (RNFL) della retina, che a sua volta può causare ulteriori alterazioni patologiche delle membrana. Lo studio X. Tian e i colleghi, del 153° Ospedale Centrale di PLA, a Zhengzhou, hanno studiato le…

Leggi

Gravidanza, studio norvegese: uso del cellulare non compromette sviluppo neurologico del bimbo

Condividi:

(Reuters Health) – Secondo uno studio norvegese, pubblicato da BMC Public Health online, le donne in gravidanza che utilizzano i telefoni cellulari non avrebbero maggior probabilità di partorirebambini con problemi neurocerebrali, rispetto alle donne in attesa che non li usano. Alcune ricerche precedenti, principalmente condotte sugli animali, avevano sollevato preoccupazioni circa l’esposizione dei bambini a campi elettromagnetici a radiofrequenza provenienti…

Leggi

L’uomo occidentale è sempre meno fertile

Condividi:

(Reuters Health) –  Brutte notizie per gli uomini di mezzo mondo, nel senso geografico del termine. Un team di ricercatori ha scoperto che il numero di spermatozoi negli uomini nord-americani, europei, australiani e neozelandesi è diminuito di oltre il 50% in meno di 40 anni e che, soprattutto, non si registrano segnali di inversione di questa tendenza. Questo significa in…

Leggi

Bambini e virus Zika: massima attenzione alla vista

Condividi:

(Reuters Health) – Tra le caratteristiche comuni dell’infezione virale congenita da Zika virus ci sarebbero la cicatrizzazione maculare e la focalizzazione della retina pigmentaria focale. Per questo, uno screening oftalmico sui neonati sospetti potrebbe aiutare a individuare precocemente la malattia. A ipotizzarlo è stata una ricerca guidata da Andrea Zin, dell’Instituto Nacional de Saude da Mulher, da Crianca e do…

Leggi

Il cuore ama il “verde”, ma non tutti i cibi vegetariani lo aiutano

Condividi:

(Reuters Health) – Le diete vegetariane riducono il rischio di cardiopatia, ma non tutti i cibi che rientrano in questa categoria producono questo benefico effetto. E così i vegetariani che consumano molti cereali e zuccheri raffinati potrebbero avere molta più probabilità di sviluppare cardiopatie rispetto a coloro che seguono diete con un minimo quantitativo minimo di questi alimenti. È quanto emerge da uno studio della…

Leggi

Incontinenza urinaria, patologia comune tra adolescenti e giovani donne in gravidanza

Condividi:

(Reuters Health – L’incontinenza urinaria è una patologia comune tra le adolescenti e le giovani donne in gravidanza. Lo conferma uno studio pubblicato da Femal Pelvic Medicine and Reconstructive Surgery .”L’incontinenza urinaria colpisce le donne incinte di tutte le età, comprese le giovanissime. Non si tratta dunque, di una malattia legata alla terza età. Quasi la metà di coloro che lamentano…

Leggi

Acqua minerale o latte? Per il calcio è lo stesso

Condividi:

(Reuters Health) – Garantirsi un adeguato apporto di Calcio? Semplice, come bere un bicchiere di acqua minerale, ricca di questo minerale, ma a calorie zero. È quanto emerge da uno studio condotto in Germania e pubblicato dal Journal American College Nutrition. “La caratteristica peculiare dell’acqua minerale è la sua ricchezza in Calcio, senza però avere le calorie che si trovano nel latte e nei suoi…

Leggi

Depressione post-partum: l’attività fisica è un’ottima medicina

Condividi:

(Reuters Health) – Fare attività fisica in gravidanza o dopo il parto, anche solo portare a spasso il neonato con il passeggino, migliorerebbe il benessere psicologico, proteggendo dalla depressione post partum. A dimostrarlo è uno studio condotto da Celia Alvarez-Bueno dell’Università di Castiglia-La Mancha a Cuenca, in Spagna. La ricerca è stata pubblicata su Birth. Secondo i CDC americani, la…

Leggi

Verdure? Se lo slogan è “seducente”, finiscono nel piatto dello studente

Condividi:

(Reuters Health) – Può l’etichetta che descrive la pietanza, soprattutto se si riferisce a verdure e ortaggi, condizionare le scelte alimentari? Secondo un recente studio USA, sì. Non solo: più la descrizione dell’alimento è invitante, maggiori sono le possibilità che venga scelto dai giovani. Lo studio Un gruppo di ricercatori dell’Università di Standord ha fatto leggere ad alcuni studenti universitari…

Leggi

Gravidanza: rischio elevato tra i 40 e i 50 anni

Condividi:

(Reuters Health) – Oggi molte donne tendono a ritardare la gravidanza per una serie di motivi diversi: si sposano più tardi, non desiderano rinunciare alla carriera, e alcune pensano che un parto in età più matura possa comportare rischi minori. Tuttavia, come ha tenuto a precisare Sarka Lisonkova, dell’Università del British Columbia Children’s and Women’s Health Center di Vancouver,  “Mentre…

Leggi

Bambini: andare a letto alla stessa ora “previene” l’obesità da adolescenti

Condividi:

(Reuters Health) – I bambini che vanno a letto sempre alla stessa ora e passano poco tempo davanti agli schermi di tv, tablet e computer hanno minori probabilità di diventare obesi rispetto ai loro coetanei più “trasgressivi”. L’evidenza emerge da un ampio studio britannico che ha preso in considerazione più di 10 mila bambini in età prescolare. “Abbiamo riscontrato che…

Leggi


SICS Srl | Partita IVA: 07639150965

Sede legale: Via Giacomo Peroni, 400 - 00131 Roma
Sede operativa: Via della Stelletta, 23 - 00186 Roma

Nutri&Previeni © 2023