Dopo le feste bere più acqua e riprendere l’attività fisica

8 gennaio, 2016 nessun commento


Share

shutterstock_123939544Parafrasando l’antico proverbio “l’Epifania tutte le feste porta via”, è proprio il caso di dire che l’acqua tutti i chili di troppo porta via. La Befana è ormai arrivata ed è giunto il momento, per milioni di persone, non solo di riporre gli addobbi, ma anche di depurarsi dagli eccessi a tavola, cercando di perdere i chili di troppo accumulati e le cattive abitudini, sequele tipiche delle festività prolungate. E cosa c’è di meglio dell’acqua? Secondo gli esperti dell’Osservatorio Sanpellegrino, una corretta idratazione è il punto da cui partire per ritornare in forma. Inoltre, bisogna evitare “rimedi fantasiosi, obiettivi irrealistici e soluzioni drastiche e di breve periodo: farebbero solo male al vostro umore e non porterebbero ad un vero risultato”.

Nicola Sorrentino, dietologo e idroclimatologo dell’Osservatorio e docente dell’Università degli Studi di Pavia, consiglia “a chi durante le feste ha esagerato con carboidrati, dolci, carni, insaccati e frequenti fuori pasto, di prendersi cura di se stessi con un programma disintossicante, partendo da una corretta idratazione. Bere acqua aiuta il fegato a depurarsi e l’intestino a funzionare meglio”. Bisognerebbe bere almeno 8 bicchieri al giorno, ma anche dedicarsi ad una leggera attività sportiva e al mangiare cibi leggeri. “Senza questa fase preliminare – sottolineano gli esperti – qualunque dieta andrebbe a intervenire in un organismo appesantito e avrebbe poca probabilità di dare soddisfazioni in tempi rapidi”.    In particolare sarebbero da preferire “acque ricche in solfati, calcio e magnesio, quelle cloruro-sodiche e bicarbonato-alcaline – conclude Sorrentino – perché sono quelle in grado di agire su diversi meccanismi che aumentano il flusso della bile, aiutano il fegato a ripulirsi dalle tossine, alleggerendo così anche il lavoro dell’intestino, con evidenti miglioramenti nel processo digestivo”.

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*