Malaria: allo sviluppo un nuovo vaccino efficace con carboidrati

19 settembre, 2017 nessun commento


Share

Alcuni ricercatori del Walter and Eliza Hall Institute di Sydney hanno scoperto che dei carboidrati sulla superficie dei parassiti della malaria hanno un ruolo critico nell’abilità di infettare gli organismi ospitanti: le zanzare e quindi gli esseri umani. La scoperta, pubblicata su Nature Communications, suggerisce dei passi per rendere più efficace i vaccini contro la malaria causata dal Plasmodium falciparum, la forma più letale che infetta più di 212 milioni di persone l’anno.

I ricercatori hanno mostrato che il parassita della malaria ‘imprime’ le sue proteine nei carboidrati per stabilizzarle e trasportarle, e che questo processo è cruciale per completare il suo ciclo vitale. “I parassiti della malaria hanno un ciclo vitale complesso che comporta un cambiamento costante di forme per evadere l’individuazione e infettare zanzare ed esseri umani”, scrivono gli autori. “Questa ‘marcatura’ è importante per entrambe le fasi del ciclo vitale della malaria. È critica per l’infezione umana, quando il parassita migra attraverso il corpo e invade il fegato, e in seguito quando è ritrasmesso alla zanzara da una persona infetta, permettendogli di diffondersi ancora”.

Potendo interferire con l’abilità del parassita di imprimere tali carboidrati alle sue proteine, si ostacola l’infezione al fegato e la ritrasmissione alle zanzare, e si indebolisce il parassita fino al punto di non poter sopravvivere nell’organismo ospitante. “Riteniamo che i vaccini correnti manchino dei carboidrati e quindi non siano efficaci come dovrebbero”, scrivono gli studiosi. “Essenzialmente, la proteina del vaccino è diversa da quella dei parassiti e quindi gli anticorpi che vengono generati sono imperfetti e perciò la protezione è incompleta”.

E’ già iniziata intanto la prossima fase del progetto, in cui sarà comparata in modelli preclinici l’efficacia dei vaccini correnti con uno dotato dei carboidrati.

Tag:, , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*