Obesità: meno calorie ordinando un’ora prima dei pasti

21 luglio, 2016 nessun commento


Share

ordina pastoUno studio condotto presso l’Università della Pennsylvania, e pubblicato dal Journal of Marketing Research, mostra che si tende a scegliere cibi a più alto contenuto calorico quando si ordinano immediatamente prima di mangiare, mentre le calorie diminuiscono man mano che aumenta il tempo che intercorre tra l’ordine e il pasto. I risultati, che confermano come le decisioni prese sul momento non siano lungimiranti come quelle fatte in anticipo, possono contribuire ad affrontare meglio problemi di obesità e sovrappeso.

Tre studi
I ricercatori hanno condotto due studi che esaminano gli ordini on-line di 690 dipendenti che utilizzano una mensa aziendale, e un terzo studio con 195 studenti universitari. Nel primo studio, hanno scoperto che per ogni ora di ritardo tra quando l’ordine è stato effettuato e il momento in cui il cibo era pronto, c’era una diminuzione media di 38 calorie.

Nel secondo studio si è visto che coloro che ordinavano una quarantina di minuti prima del pasto avevano un aumento medio di 30 calorie rispetto a chi ordinava in anticipo di circa 3 ore rispetto a chi ordinava sul momento.

Nel terzo si è visto che gli studenti che ordinavano in anticipo assumevano in media 100 calorie in meno. “L’implicazione è che i ristoranti e altri fornitori di cibo potrebbero generare benefici per la salute dei propri clienti, offrendo loro la possibilità di effettuare ordini di anticipo”, commenta Eric M. VanEpps, autore principale dello studio.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*