Gravidanza: l’uso del valproato è pericoloso ma le donne non lo sanno

Condividi:

Il valproato, un farmaco usato contro l’epilessia, è notoriamente rischioso se usato in gravidanza, ma molte donne non sono a conoscenza del pericolo e continuano ad usarlo. E’ emerso durante le audizioni sul tema organizzate a Londra dall’Agenzia europea per i medicinali (Ema). Il valproato è in uso fin dagli anni ’60 e ha indicazioni anche per alcune forme di…

Leggi

Lo sviluppo è influenzato dai primi 1.000 giorni di vita

Condividi:

Il periodo cruciale per lo sviluppo di ogni persona starebbe nei primi mille giorni della sua vita: dal concepimento fino ai tre anni. In questo iniziale triennio si prepara la scena che potrà condizionare la salute fisica, mentale ed emotiva, per tutta la vita. Lo indica un nuovo studio australiano, secondo cui quando il bambino arriva a tre anni è…

Leggi

Gravidanza: meglio fare più esercizio e ingrassare meno

Condividi:

Una meta-analisi pubblicata su JAMA, invita le donne in gravidanza a fare più esercizio fisico, ingrassare di meno e scordare i consigli delle bisnonne. L’articolo sottolinea come la diffusione dell’obesità sia accelerata anche dall’aumento eccessivo di peso delle donne in gravidanza e sostiene l’importanza di un attività fisica moderata ma quotidiana (20-30 minuti al giorno) per tutte le future mamme,…

Leggi

Gravidanza: integratori di omega-3 inutili?

Condividi:

Tanti, forse troppi, integratori vengono assunti durante la gravidanza, ma spesso sono inutili. Lo conferma uno studio durato molti anni e pubblicato da JAMA. Condotta da Maria Makrides del South Australian Health and Medical Research Institute ad Adelaide, la ricerca dimostra che gli integratori di omega-3 in gravidanza sono sostanzialmente inutili e oltre a non apportare alcun vantaggio al nascituro,…

Leggi

Sclerosi multipla: bassi livelli di vitamina D alla nascita aumentano il rischio

Condividi:

L’integrazione di vitamina D durante la gravidanza è molto importante per diverse ragioni. Un ampio studio pubblicato su Neurology, infatti, ha evidenziato che bassi livelli di vitamina D al momento della nascita possono aumentare il rischio di ammalarsi di sclerosi multipla (SM) nel corso della vita. La SM è una malattia del sistema nervoso centrale che interrompe il flusso di…

Leggi