Una dieta a base di carne rossa può peggiorare la colite ulcerosa

16 Giugno, 2020 nessun commento


Condividi:

La dieta svolge un ruolo sostanziale nella patogenesi e nella gestione della colite ulcerosa (Uc) e studi epidemiologici indicano un’associazione tra assunzione di carne rossa e aumento del rischio di sviluppo di Uc. Uno studio ha quindi valutato l’effetto di una dieta a base di carne rossa sulla colite indotta da destrano sodio solfato (Dss) nei suini.

Gli animali sono stati nutriti con una dieta di controllo o una dieta sostituita con carne macinata, cotta e essiccata al 15% dal giorno sperimentale 0 al 14. Dal giorno 14 al 18, la metà dei suini di ogni dieta ha ricevuto una dose quotidiana di Dss. La dieta a base di carne rossa ha aggravato la colite in base ai segni clinici della malattia e ai parametri istopatologici nel colon come l’erosione o l’ulcerazione e l’infiammazione, ma non sono stati osservati effetti negativi sulla salute sistemica o sulla permeabilità dell’intestino tenue. È importante sottolineare che la carne ha anche causato una potenziale riduzione benefica dell’espressione nel colon delle citochine pro-infiammatorie IL-17A e IL-6, dell’enzima pro-infiammatorio PTGS2 e della chemochina IL-8.

Questo studio sottolinea il potenziale della dieta di modulare l’infiammazione della mucosa e che una dieta a base di carne rossa potrebbe essere un fattore di rischio per lo sviluppo della malattia infiammatoria intestinale.

di M.P.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*