Caffè decerato: tollerato bene anche da chi ha reflusso

Condividi:

I dati ottenuti da uno studio pilota pubblicato su Nutrients, sebbene siano ancora preliminari, forniscono prove promettenti dell’efficacia del consumo di caffè decerato nei pazienti con malattia da reflusso gastroesofageo (MRGE). “La malattia da reflusso gastroesofageo ha una patogenesi multifattoriale ed è caratterizzata dal reflusso anomalo del contenuto dello stomaco nell’esofago. I sintomi peggiorano dopo l’ingestione di determinati alimenti, come…

Leggi

Routine importante per far dormire i neonati meglio e più a lungo

Condividi:

Anche i secondogeniti di madri formate per gestire il sonno dei neonati dormono di più e fanno dormire di più i genitori. È quanto osservato dal follow-up dello studio INSIGHT, che aveva insegnato alle madri di primogeniti le routine per far dormire serenamente i propri figli. I nuovi risultati sono stati pubblicati su Pediatrics e la ricerca è stata condotta…

Leggi

Con buona forma fisica da bambini ‘mente sveglia’ da adulti

Condividi:

Uno studio durato 30 anni mostra che i bambini che sono in forma e di peso normale avranno migliori funzioni cognitive da adulti. Condotto da Jamie Tait e Michele Callisaya del National Centre for Healthy Ageing, presso la Monash University a Melbourne, lo studio è stato pubblicato sul Journal of Science and Medicine in Sport. Gli esperti hanno iniziato lo…

Leggi

L’attività fisica spegne la fame: una molecola ne mima gli effetti

Condividi:

Una molecola che viene in genere rilasciata durante l’attività fisica intensa spegne l’appetito e può ridurre il consumo di cibo, favorendo la perdita di peso. È quanto emerge da studio coordinato da ricercatori della Stanford University e del Baylor College of Medicine di Houston,  in Usa, e pubblicato su Nature. “Volevamo capire come funziona l’esercizio fisico a livello molecolare per…

Leggi

Covid in gravidanza, in minoranza casi problemi su feto

Condividi:

Il Covid in gravidanza potrebbe impattare sullo sviluppo neurologico del nascituro aumentando il rischio di ritardi nel raggiungimento di alcune capacità motorie o del linguaggio: lo suggerisce lo studio pubblicato sulla rivista Jama Network Open e condotto da Roy Perlis, del Massachusetts General Hospital di Boston. Il lavoro è stato condotto su un totale di 7.772 neonati; quelli nati da…

Leggi

Caldo: tintarella per 7 italiani 10, vola la ‘cosmetica contadina’. L’indagine Coldiretti/Ixe’

Condividi:

E’ corsa alla tintarella per 7 italiani su 10 pronti ad esporsi al sole con l’arrivo del grande caldo. Un modo per svagarsi dopo due anni di emergenza Covid che comunque ha lasciato in eredità una nuova attenzione ai prodotti naturali. Una vera e propria ‘cosmetica contadina’ che si fa largo anche quando si tratta di protezione solare. E’ quanto…

Leggi

Sicurezza alimentare, parte campagna Efsa e ministero Salute

Condividi:

Dare al consumatore informazioni e raccomandazioni pratiche basate su evidenze scientifiche per fare scelte alimentari sicure e consapevoli, dall’acquisto al consumo. Parte in occasione della Giornata Mondiale della Sicurezza Alimentare, che si celebra il 7 giugno, la seconda edizione della campagna di comunicazione #EUChooseSafeFood ‘di Efsa, European Food Safety Authority, in collaborazione con il ministero della Salute. Durerà fino a…

Leggi

Oms: oltre 200 malattie alimentari, ogni anno colpita una persona su 10

Condividi:

Dalla salmonellosi alla listeriosi, le malattie di origine alimentare, ovvero infezioni o intossicazioni causate da mircorganismi contenuti in ciò che ingeriamo, colpiscono una persona su 10 nel mondo ogni anno. Ne esistono oltre 200, alcune lievi, ma altre mortali, come il botulismo. A mettere in guardia dai falsi miti sul tema, è l’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms), che prende parte…

Leggi

Meno ansia e depressione nei ragazzi con sport di squadra

Condividi:

I bambini e ragazzi che praticano sport di squadra hanno meno probabilità di soffrire di depressione o ansia, mentre quelli che invece si dedicano ad attività da svolgere individualmente come il tennis hanno un rischio aumentato di sviluppare queste problematiche. Lo rileva uno studio della California State University, pubblicato su Plos One. I ricercatori hanno analizzato i dati sulle abitudini…

Leggi

Attività fisica nei pazienti adulti e pediatrici con malattie intestinali croniche

Condividi:

Tra i pazienti con colite ulcerosa e quelli con malattia di Crohn non c’è alcuna differenza a livello di attività fisica, mentre l’esercizio sarebbe maggiore tra gli uomini rispetto alle donne e inversamente associato all’età. È la conclusione cui è arrivato uno studio guidato da Ken Lund, dell’Odense University Hospital di Odense, in Danimarca. I risultati della ricerca sono stati…

Leggi

Per 90% degli italiani sport fondamentale anche per salute mentale

Condividi:

Il 90,8% degli italiani, anche chi non pratica esercizio fisico, ritiene la pratica sportiva fondamentale per la salute fisica e mentale e 8 su 10 sono convinti che sia uno strumento di prevenzione efficace contro le malattie. Quasi il 79% vorrebbe fare più attività fisica di quella che riesce a praticare in realtà e molti dichiarano di fare più esercizio…

Leggi

Ipertensione: il gusto si abitua in fretta a una dieta con poco sale

Condividi:

Ridurre il consumo di sale senza che ciò sia percepito come una privazione è possibile e permette di ridurre la pressione arteriosa nelle persone più a rischio. È quanto è emerso da un piccolo studio condotto all’University of Kentucky di Lexington (Usa) presentato nel corso del congresso EuroHeartCare della European Society of Cardiology (ESC). La ricerca ha coinvolto 29 persone…

Leggi

Diabete tipo 2 accelera invecchiamento cerebrale e cognitivo

Condividi:

Il diabete di tipo 2 accelera del 26% il processo di invecchiamento cerebrale e cognitivo. È quanto emerge da uno studio della State University of New York e del Massachusetts General, pubblicato su eLife. “Le valutazioni cliniche di routine per la diagnosi del diabete si concentrano in genere sulla glicemia, i livelli di insulina e la percentuale di massa corporea.…

Leggi

Crescere con un cane può proteggere da malattia di Crohn

Condividi:

Crescere con un cane (ma non con un gatto) da bambini potrebbe proteggere dal morbo di Crohn, malattia infiammatoria cronica intestinale. Lo rileva uno studio presentato alla Digestive Disease Week 2022, appuntamento dedicato agli specialisti che si tiene a San Diego, in California. Anche avere una famiglia numerosa sembra fornire una protezione nei confronti della malattia. “Il nostro studio –…

Leggi

Sale iodato salva tiroide, ma 3 persone su 10 non lo usano per paura  

Condividi:

Oltre il 70% degli Italiani utilizza il sale iodato, ma un terzo della popolazione non lo usa, spesso per paura o diffidenza. A far sorgere paure immotivate in molti casi sono le numerose fake news, che non risparmiano neanche questo alimento. Per contrastare il diffondersi, su web e social, di informazioni prive di basi scientifiche, arriva un decalogo che sfata…

Leggi

Allergie alimentari per 5% adulti e 6-10% bimbi  

Condividi:

Le allergie alimentari colpiscono fino al 5% della popolazione adulta, mentre hanno una maggiore incidenza nei bambini, pari al 6-10% nei primi anni di vita. Nell’adulto l’allergia alimentare più frequente (72%) è dovuta all’assunzione di cibi di origine vegetale (arachidi, soia, grano, frutta a guscio, sesamo), la seconda causa è legata ai crostacei (13%). Per i bambini, invece, le reazioni…

Leggi

Minori: alcol e droghe, 20 anni di dati europei sul sito del Cnr

Condividi:

Una piattaforma sviluppata dal Cnr è stata ora lanciata, ed aperta a tutti, con dentro 20 anni di statistiche europee sulla diffusione e l’uso di alcol, stupefacenti e sostanze nella fascia di età 15-16 anni. Si tratta dell’European School Survey Project on Alcohol and Other Drugs (Espad) un nuovo strumento di data explorer, sviluppato dall’Istituto di fisiologia clinica del Consiglio…

Leggi


SICS Srl | Partita IVA: 07639150965

Sede legale: Via Giacomo Peroni, 400 - 00131 Roma
Sede operativa: Via della Stelletta, 23 - 00186 Roma

Nutri&Previeni © 2022