Nelle persone con ipercolesterolemia, l’avocado può ridurre il colesterolo

Condividi:

Secondo uno studio pubblicato sul Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics, il consumo di avocado può ridurre il colesterolo totale e il colesterolo LDL nelle persone con ipercolesterolemia, senza influire negativamente sul peso corporeo.

“Gli avocado sono una ricca fonte di grassi insaturi e bioattivi, tuttavia, il loro ruolo nell’alterazione dei fattori di rischio cardiometabolico non è chiaro” spiega Genevieve James-Martin, della CSIRO, l’agenzia nazionale australiana che si occupa della scienza, autrice principale dello studio.

I ricercatori hanno voluto approfondire gli effetti del consumo di diete contenenti avocado rispetto a diete di controllo nelle quali il frutto era scarso o assente sui fattori di rischio cardiometabolico negli adulti sani, con malattie cardiovascolari o con aumentato rischio di tale tipo di patologia. Per questo hanno effettuato una ricerca su database elettronici e hanno incluso nella loro revisione 10 studi, nove studi randomizzati controllati (503 partecipanti) e uno studio osservazionale prospettico (55.407 partecipanti). Gli esiti valutati dalla meta-analisi sono stati LDL-C (esito primario), colesterolo totale (TC), HDL-C e trigliceridi. Gli esiti valutati dalla revisione narrativa sono stati rapporto TC/HDL-C, non-HDL-C, apolipoproteina B, pressione sanguigna, peso corporeo, indice di massa corporea, circonferenza della vita, rapporto vita-fianchi, composizione corporea, glicemia e concentrazioni di insulina.

Complessivamente c’è stata una piccola, ma significativa riduzione del TC nei gruppi con dieta contenente avocado rispetto ai controlli, e nessuna differenza significativa nei livelli di LDL-C, HDL- C o trigliceridi. L’analisi dei sottogruppi ha dimostrato riduzioni significative di LDL-C e TC (-7,54 mg/dL nei gruppi con dieta contenente avocado rispetto ai gruppi di controllo nelle popolazioni ipercolesterolemiche, mentre non sono state osservate differenze nelle popolazioni normocolesterolemiche. Tuttavia, la certezza nei risultati è stata classificata come da bassa a molto bassa. Il peso corporeo e la composizione non sono stati influenzati negativamente dal consumo di avocado.

“Saranno necessari studi più ampi e ben condotti per comprendere meglio il ruolo del consumo di avocado sui fattori di rischio cardiovascolari” concludono gli esperti.

J Acad Nutr Diet. 2022 Dec 21;S2212-2672(22)01257-6. doi: 10.1016/j.jand.2022.12.008. Online ahead of print.

Articoli correlati

Lascia un commento

*



SICS Srl | Partita IVA: 07639150965

Sede legale: Via Giacomo Peroni, 400 - 00131 Roma
Sede operativa: Via della Stelletta, 23 - 00186 Roma

Nutri&Previeni © 2023