Fertilità maschile: l’attività fisica regolare fortifica gli spermatozoi

13 dicembre, 2016 nessun commento


Share

Con soli 6 mesi di attività fisica praticata in modo continuo la qualità dello sperma migliora. Lo ha verificato uno studio della Urmia University in Iran su alcuni uomini che, dopo aver iniziato a fare esercizio dalle 3 alle 5 volte alla settimana, hanno mostrato nel giro di pochi mesi un miglioramento nella qualità e nel numero degli spermatozoi. Tra l’altro lo studio, pubblicato sulla rivista Reproduction, ha anche verificato che l’esercizio fisico – seppure di moderata intensità, ma praticato costantemente –  dà i risultati migliori rispetto a quello d’intensità maggiore.

 

Le premesse
Attualmente le indicazioni che vengono date agli uomini per migliorare le loro possibilità di concepire sono quelle di combinare un’alimentazione sana, con esercizio regolare, smettere di fumare e ridurre l’alcol. In questo caso i ricercatori hanno voluto vedere, su 261 uomini sani tra i 25 e 40 anni, l’impatto sulla qualità dello sperma della durata e dell’intensità dell’esercizio.

Lo studio
I partecipanti sono stati divisi in quattro gruppi, a seconda dell’intensità dell’attività fisica: allenamento a moderata intensità e continuo, ad alta intensità e continuo, ad alta intensità con intervalli, e nessun esercizio. L’esercizio nei primi due casi consisteva nel correre su un tapis roulant per mezz’ora o un’ora per 3-4 giorni la settimana, mentre nel caso dell’esercizio più intenso con intervalli era fatto con sprint da un minuto l’uno sul tapis roulant, seguiti da un minuto di riposo, per 10-15 volte. Questi programmi sono stati seguiti per un periodo di 6 mesi, durante i quali sono stati prelevati anche campioni di sperma.

I risultati
I ricercatori hanno rilevato un miglioramento della qualità dello sperma in tutti i gruppi che avevano fatto esercizio rispetto a chi era rimasto fermo, in particolare quelli che lo avevano praticato in modo moderato e continuo. Per questo gruppo il volume degli spermatozoi è aumentato dell’8,3%, del 12,4% nella motilità, del 17,1% nella forma, del 14,1% nella concentrazione e del 21,8% nel numero di spermatozoi. Benefici che sono scomparsi nel giro di una settimana dopo aver smesso il programma di esercizi.

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*