Il diabete non va in vacanza neanche d’estate

21 luglio, 2015 nessun commento


Share

shutterstock_144659519 (1)Il diabete non va mai in vacanza e anzi in estate rischi a di diventare ancora più insidioso.Per questo la Società Italiana di Diabetologia (Sid) ha messo a punto un decalogo per assistere i 4 milioni di italiani che ne soffrono.

I diabetici, suggeriscono gli esperti, devono fare attenzione a non camminare scalzi, perché hanno più facilità a ferirsi per via della ridotta sensibilità alle estremità. Inoltre per loro, “passare da piccole lesioni a infezioni e grandi problemi è frequente”. Non va trascurato poi il maggiore rischio di ipoglicemia, dovuto al fatto che d’estate ci si muove di più, quindi mai sottovaluta un’eccessiva sudorazione. Occorre poi “valutare la necessità di adeguare la terapia antidiabetica al cambio del ritmo di vita”, ad esempio orari e dieta diversi. A far scendere le glicemie può bastare il semplice riposo, che riduce lo stress, mentre possono aumentare in seguito a un lungo viaggio. E ancora: meglio “prevenire le variazioni della pressione arteriosa consultando il proprio medico” che potrà ridurre le dosi dei farmaci anti-ipertensivi se si soggiorna in ambienti caldi, o potenziarle, se si va in alta montagna.

Prima di partire, procurarsi scorte di farmaci per tutta la vacanza, aumentate del 20-30% per far fronte ad ogni evenienza. Attenzione a non esporre l’insulina ad alte temperature, così come il glucometro e le strisce per la misurazione, per non rischiare dei risultati inaffidabili. Oltre a questi specifici consigli, valgono sempre quelli di evitare un’eccessiva esposizione al sole e di non esagerare con l’attività sportiva all’aperto nelle ore più calde. Bere molto, perché nelle persone con diabete la presenza di elevati livelli di glicemia può favorire la perdita di liquidi attraverso le urine. Infine attenzione, quando si soggiorna in albergo, alle frequenti tentazioni di ricchi buffet.

Tag:, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*