“Il sole per amico”: campagna educativa per 50mila alunni

22 marzo, 2017 nessun commento


Share

E’ nata “Il Sole per amico”, la più grande campagna di prevenzione sul melanoma mai realizzata in Italia, promossa dall’Intergruppo melanoma italiano (Imi) e rivolta ai giovanissimi. Saranno coinvolti circa 50.000 alunni e oltre 4.000 docenti , di 300 scuole in 11 regioni italiane.

“Nei primi 20 anni di vita si concentra, infatti, l’80% dell’esposizione solare”, sottolinea Ignazio Stanganelli responsabile Centro di Oncologia Dermatologica IRST Romagna. Ma proprio le scottature prese nell’infanzia sono il principale fattore di rischio per il melanoma, perché la pelle memorizza il danno e può innescare il tumore anche a diversi anni di distanza. Con oltre 100.000 persone colpite e 13.000 i nuovi casi ogni anno, il melanoma è il più temuto tumore della pelle, con un’incidenza più che raddoppiata negli ultimi 30 anni.

Per questo, in vista della stagione calda, a fare il punto oggi sono stati tra i maggiori esperti in materia. Questo tumore, “ormai rappresenta il secondo per incidenza tra gli uomini e il terzo tra le donne under 50 anni”, ricorda Giuseppe Palmieri, presidente Imi e responsabile Unità di Genetica dei Tumori, Istituto di Chimica Biomolecolare di Sassari. Di qui l’idea di realizzare una campagna che si è servita di incontri, manifesti, spot tv e un fumetto.

Obiettivo è “insegnare ai bambini le regole fondamentali per l’esposizione al sole in modo da ridurre il rischio che sviluppino melanoma in età adulta”, dichiara Paola Queirolo, dell’UOC Oncologia Medica del San Martino di Genova. “Il progetto proseguirà nei prossimi anni, coinvolgendo le Regioni non ancora raggiunte e anche scuole di grado superiore”, dichiara Maria Costanza Cipullo, Direzione Generale per lo Studente del Ministero dell’Istruzione. “L’auspicio è che i bambini di oggi, ben informati, possano essere gli adulti di domani liberi dalla patologia” afferma Nicoletta Luppi, presidente e AD di MSD Italia, azienda che ha sostenuto la campagna.

Tag:, , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*