Infortuni dei più piccoli: i danni possono essere permanenti

18 ottobre, 2017 nessun commento


Share

Le prime tre cause di danni a dita e mani sono provocate dalle porte di sicurezza antincendio che si chiudono da sole, gli sportelli delle auto e i cardini delle porte. Quando le dita di un bambino rimangono schiacciate in una porta, le lesioni conseguenti possono provocare danni che durano tutta la vita, a volte persino l’amputazione o dolore cronico. Lo segnala l’Associazione dei chirurghi plastici inglesi, che invita i genitori a mettere ganci di sicurezza su tutte le porte di casa, come riporta la Bbc.

Secondo le cifre della Royal Society for the Prevention of Accidents, nel Regno Unito circa 30mila bambini l’anno rimangono con le dita intrappolate nelle porte, e più di 1.500 hanno bisogno di un intervento chirurgico. Ogni anno oltre due milioni di bambini sotto i 15 anni hanno incidenti dentro e vicino casa, che richiedono cure mediche di emergenza.

“Queste lesioni sono molto serie e i pazienti possono aver bisogno di lastre, interventi chirurgici, visite di controllo e a volte anche fisioterapia”, commenta Anna De Leo, portavoce dell’associazione. Gli effetti possono essere a lungo termine, con fastidi alle attività di tutti i giorni, come allacciarsi le scarpe, scrivere al computer, tenere in mano un cellulare o mangiare.

Le lesioni alle sole punte delle dita possono causare il 20% della perdita di forza e danneggiare la carriera. “E questo non è niente rispetto all’impatto di un dito amputato – conclude – In questo caso si hanno anche dolori al gomito, emicranie e depressione”.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*