Obesità infantile: cattive abitudini per 2 bambini su 10

30 ottobre, 2018 nessun commento


Share

Cattive abitudini alimentari e scorretti stili di vita e non malattie genetiche o endocrine alla base dell’obesità infantile. Ad ammonire soprattutto i genitori che tendono sempre più spesso a riconoscere tardi l’eccesso di peso dei propri figli, sottovalutando gli errori alimentari e lo stile di vita sedentario che ne sono alla base, sono i pediatri della Società italiana di pediatria.

In Italia, a dieci anni, 2 bambini su 10 sono in sovrappeso e 1 su 10 ha l’obesità, un primato europeo. Il problema può iniziare molto presto e raggiungere livelli preoccupanti di gravità, con notevoli ripercussioni sulla salute a breve e a lungo termine. I continui squilibri positivi tra assunzione calorica e spesa energetica impiega alcuni anni per manifestarsi. L’organismo accumula le calorie in eccesso aumentando il volume e il numero delle cellule adipose. Mentre il volume delle cellule adipose può essere ridotto con la terapia, assai difficile ridurre il numero delle cellule adipose stesse. Questa è una delle principali cause della difficoltà ad ottenere una guarigione completa dell’obesità una volta che si sia manifestata, dicono gli esperti.

Spesso i genitori pensano erroneamente che con la crescita il bambino dimagrisca spontaneamente, e hanno scarsa consapevolezza delle complicanze associate all’obesità. “Non esistono farmaci per trattare il bambino con obesità”, sottolineano i pediatri, “piuttosto lo scopo della terapia è l’acquisizione e il mantenimento di un bilancio energetico negativo, cioè la riduzione dell’introito calorico rispetto al fabbisogno energetico per un periodo di tempo sufficiente a raggiungere un miglioramento del rapporto tra peso e statura”. E aggiungono: “Affinché la terapia abbia successo è indispensabile modificare il comportamento del bambino e della famiglia attraverso un’educazione continua su abitudini e stile di vita”.

Tag:, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*