Pediatria: scoperta un’allergia “nascosta”

7 giugno, 2016 nessun commento


Share

rinite allergicaUno studio italiano rivela la scoperta di un tipo di allergia caratteristica dell’età pediatrica finora “nascosta”, che grazie al perfezionamento di nuovi test diagnostici, ora sarà possibile identificare e trattare adeguatamente proprio nei bambini che in precedenza sarebbero stati diagnosticati come non allergici, migliorando la loro qualità di vita.
E’ una forma di rinite chiamata “Lar” (da Local allergic rhinitis) che fino ad ora risultava negativa alle prove allergiche standard. I risultati dello studio, tutto italiano, condotto dal Servizio di immunologia e allergologia pediatrica dell’Università Sapienza di Roma diretto da Marzia Duse, accettato per la pubblicazione sulla rivista internazionale American Journal Rhinology&Allergy, sono stati presentati al congresso della Società italiana di allergologia e immunologia pediatria (Siaip) che si è appena chiuso a Palermo.

L’esperta spiega
Lo studio conferma per la prima volta sui bambini la validità dei test eseguiti sulla mucosa nasale per intercettare la Lar, che si manifesta con gli stessi sintomi della rinite allergica comune (secrezione nasale, starnuti, naso chiuso) ma risulta negativa ai test allergici cutanei ed ematici. I bambini affetti da questa forma di rinite sono costretti a sottoporsi a numerose consultazioni specialistiche, spesso senza riuscire a risolvere il problema, obbligati a convivere con fastidiosi sintomi che impattano negativamente sulla qualità della loro vita.

“La rinite, a torto considerata “la Cenerentola” delle allergie, ha invece un notevole impatto negativo sulla qualità della vita dei bambini – spiega Anna Maria Zicari, autore dello studio – con sintomi fastidiosi quali ostruzione del naso, russamento, apnee notturne e scarsa qualità del sonno che possono dar luogo a stanchezza, scarso rendimento scolastico, predisposizione all’obesità e alla sindrome metabolica”.

Tag:, , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*