Artrite: i benefici della dieta antinfiammatoria

Condividi:

La dieta anti-infiammatoria, come quella mediterranea, è basata su alimenti ad alto contenuto di antiossidanti, polifenoli, carotenoidi, acidi grassi omega-3 (a catena lunga), e a basso indice glicemico; inoltre, promuove l’utilizzo dell’olio extravergine di oliva come principale fonte di grassi, prevede la riduzione o la totale eliminazione dei carboidrati di raffinati, fast food, alimenti ad alto contenuto di grassi trans e saturi, di…

Leggi

Gonartrosi: per ridurre il dolore può essere utile l’estratto di Curcuma longa

Condividi:

La somministrazione dell’estratto di Curcuma Longa (CL) sembrerebbe più efficace del placebo nel ridurre il dolore causato dalla gonartrosi. Tuttavia, non avrebbe effetto né su gonfiore né sulla composizione della cartilagine del ginocchio dei pazienti affetti dalla patologia cronica. Questo è quanto emerso da una ricerca presentata nella rivista Annals of internal medicine nel 2020, svolta da un team di ricerca di centri ospedalieri e universitari…

Leggi

Malattie infiammatorie intestinali: in alcuni pazienti dieta con fibre peggiora i sintomi

Condividi:

Regimi alimentari a base di fibre possono causare una risposta infiammatoria in alcune persone che soffrono di malattie infiammatorie intestinali; risposta che determina, a sua volta, un peggioramento dei sintomi. A evidenziarlo è un team dell’Università dell’Alberta, in Canada, che ha pubblicato uno studio su Gastroenterology. Il team sta cercando, ora, di mettere a punto un test delle feci in…

Leggi

Sindrome metabolica: tanto esercizio aerobico non protegge i bambini

Condividi:

Fare tanto esercizio aerobico non protegge i bambini dalla sindrome metabolica, anche se è utile a ridurne la comparsa in caso di sovrappeso migliorando i livelli di colesterolo HDL. È quanto osservato da uno studio finlandese. La ricerca, guidata da Eero Haapala dell’University of Jyvaskyla, insieme a un team dell’University of Eastern Finland, è stata pubblicata dal Journal of Science…

Leggi

Prendere peso: ecco perché mangiare di notte può contribuire a questo effetto

Condividi:

Un team di scienziati della Northwestern University (USA) – guidati da Joseph Bass – ha individuato il meccanismo per cui mangiare di notte è collegato ad accumulare peso e sviluppare diabete. Lo studio . che è stato pubblicato da Science – ha mostrato per la prima volta che il rilascio di energia in forma di calorie può essere il meccanismo…

Leggi


SICS Srl | Partita IVA: 07639150965

Sede legale: Via Giacomo Peroni, 400 - 00131 Roma
Sede operativa: Via della Stelletta, 23 - 00186 Roma

Nutri&Previeni © 2022