Bambini: mantenendo la forma fisica migliora anche la pagella

23 novembre, 2017 nessun commento


Share

Una ricerca dell’Università di Granada, pubblicata su NeuroImage, ha evidenziato che i bimbi con un miglior livello di forma fisica hanno un maggiore volume di materia grigia in alcune aree del cervello e ciò incide positivamente anche sul rendimento scolastico.

La ricerca
Prendendo in esame 101 bambini dagli 8 agli 11 anni, obesi o in sovrappeso, gli studiosi hanno potuto osservare in particolare che la capacità aerobica è associata a un maggiore volume di materia grigia nelle regioni frontali (corteccia premotoria e corteccia motoria supplementare), in quelle subcorticali (ippocampo e nucleo caudato), e temporali (giro temporale inferiore e giro para-ippocampale) e nella corteccia visiva primaria. Tutte queste regioni sono importanti per la funzione esecutiva, correlata alla soluzione di problemi, e per i processi di apprendimento, motori e visivi. Inoltre, la ricerca associa la capacità motoria a un maggiore volume di materia grigia in due regioni essenziali per l’elaborazione e la lettura del linguaggio: il giro frontale inferiore e il giro temporale superiore.

Secondo Irene Esteban-Cornejo, principale autrice dello studio, il volume di materia grigia aumentato in alcune aree del cervello per influenza della forma fisica migliora anche il rendimento scolastico dei bambini. “La forma fisica – spiega la ricercatrice – è un fattore che può essere modificato attraverso l’esercizio fisico e combinare esercizi che migliorano la capacità aerobica e l’abilità motoria sarebbe un approccio efficace per stimolare lo sviluppo del cervello e le prestazioni scolastiche nei bambini obesi o in sovrappeso”.

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*