Cervello più giovane di 9 anni con sei mesi di sport

20 Dicembre, 2018 nessun commento


Condividi:

Dalla camminata a velocità sostenuta alla corsa o alla bicicletta, svolgere attività aerobica regolarmente tre volte a settimana per sei mesi continuativi può ringiovanire il cervello di circa nove anni di età migliorando le funzioni cognitive. A rivelarlo è una ricerca condotta da James Blumenthal, della Duke University Medical Center a Durham e pubblicata sulla rivista Neurology.

Gli esperti hanno coinvolto 160 partecipanti di età media di 65 anni e tutti con lievi deficit cognitivi (problemi di memoria e di organizzazione mentale, capacità decisionale) e sedentari. Hanno diviso il campione in 4 gruppi, il primo doveva svolgere 45 minuti di sport (10 di riscaldamento e 35 su un tapis roulant correndo o camminando) per tre volte a settimana, il secondo la dieta contro l’ipertensione (DASH) che è un’alimentazione ricca di fibre, legumi, frutta secca, frutta e verdura e povera di sale e carne; il terzo gruppo doveva seguire entrambe le ‘prescrizioni’ e l’ultimo nessuna.

Tutti i partecipanti sono stati valutati prima e dopo l’intervento con test cognitivi ad hoc. Dopo sei mesi di intervento, chi aveva praticato sport e chi aveva sia praticato sport che seguito la dieta hanno mostrato un miglioramento considerevole nelle loro ‘funzioni esecutive’ (capacità di riflettere, decidere, organizzare, portare a termine un compito), comparabile a nove anni di invecchiamento in meno.

In particolare se il campione partiva da un cervello con un’età stimata di 93 anni, 28 anni in più della loro vera età anagrafica a causa dei deficit cognitivi, dopo sei mesi i partecipanti che hanno sia fatto sport sia seguito la dieta DASH hanno mostrato di avere funzioni esecutive pari a quelle di un 84enne. Nessun miglioramento è stato riscontrato negli altri due gruppi, segno che la dieta da sola non è sufficiente a sortire cambiamenti significativi; ma per confermare questo dato, concludono gli esperti, lo studio va ripetuto su un più ampio campione di individui.

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*