“La nutrizione in aiuto”: i consigli via Facebook dei nutrizionisti  

17 Aprile, 2020 nessun commento


Condividi:

Sono ormai numerosi gli esperti e i personal trainer che si susseguono sui social con video e dirette per dare preziosi consigli su come tenersi in forma e seguire una corretta alimentazione anche a casa. Una sana alimentazione e un po’ di movimento aiutano infatti a rafforzare il sistema immunitario e anche l’umore. Per questo, oltre 100 biologi nutrizionisti hanno deciso di mettersi insieme sui social, creando il gruppo ‘La nutrizione in aiuto’, per dare consigli – a titolo gratuito – agli italiani chiusi in casa dall’emergenza coronavirus.

“Il nostro lavoro è diventato più importante in questo periodo in cui tra le maggiori cause di decesso per Covid-19 troviamo ipertensione, diabete e obesità”, spiega Luca Muzzioli, ideatore del progetto #iorestoacasainforma, che con la pagina Facebook “La nutrizione in aiuto” fornisce “un vademecum nutrizionale per il periodo di quarantena con approfondimenti giornalieri, informazioni, articoli e ricette”.

“Dopo le festività della Pasqua e le numerose ma caloriche prelibatezze gastronomiche che porta con sé – aggiunge Muzzioli – è fondamentale ritrovare una sana e corretta alimentazione. I suggerimenti che abbiamo scelto sono rivolti a tutta la famiglia: bambini, adulti, anziani, donne in gravidanza”. E dopo Pasqua non potevano mancare i consigli per rimettersi in forma: “Idratarsi se si è esagerato con gli alcolici, preferire passati di verdura o minestre per gli anziani, non mangiare cioccolata a dismisura per i più piccini fino a non saltare i pasti per recuperare gli eccessi fatti, continuando sempre a muoverci pur rimanendo a casa”.

Sulla pagina Fb non si parla solo di diete: “Abbiamo considerato anche alcuni approfondimenti – spiega ancora Muzzioli – come la sostenibilità ambientale, lo sport e le fake news. L’attenzione è rivolta sempre alla salute per mantenere forte il nostro sistema immunitario, con il desiderio di essere d’aiuto, anche da casa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*