Alimentazione e sport riducono danni dell’inquinamento su fertilità

Condividi:

Dieta mediterranea e regolare attività fisica migliorano la fertilità nei giovani uomini, anche se sono nati nelle aree più inquinate d’Italia. Lo rivela uno studio finanziato dal Ministero della Salute all’ASL di Salerno e pubblicato sulla rivista European Urology Focus, che ha visto la partecipazione di Istituto Superiore di Sanità, Università di Brescia, Università di Milano, di Napoli Federico II,…

Leggi

Inquinanti in gravidanza all’origine dell’endometriosi

Condividi:

La causa dell’endometriosi, malattia che colpisce 3 milioni di donne in Italia, provocando forti dolori e infiammazioni, sarebbe da ricercarsi in un disturbo nella formazione dell’apparato genitale del feto, causato da sostanze inquinanti in grado di oltrepassare la placenta. E’ questa ad oggi la teoria più accreditata secondo gli esperti nella ricerca delle cause dell’endometriosi, supportata da uno studio scientifico…

Leggi

Coppie in crisi: post sui social prevedono rottura anche 3 mesi prima

Condividi:

Se si sta per rompere con la propria metà già tre mesi prima si può notare un cambiamento nel linguaggio usato sui social media, e le modifiche, con un uso più pronunciato delle parole legate alla sfera personale come ‘io’ o ‘me’, rimane in media per sei mesi. A rivelarlo è uno studio dell’università di Austin, in Texas, pubblicato dalla…

Leggi

Infertilità: aumenta in Francia l’età delle donne per i trattamenti per combatterla

Condividi:

Aumenta in Francia l’età delle donne che si rivolgono ai trattamenti contro l’infertilità. A dirlo è uno studio condotto presso l’Ined (l’Istituto francese per gli studi demografici) e pubblicato sulla rivista scientifica American Journal of Public Health. Tra il 2008 e il 2017, infatti, l’1,25% delle donne francesi tra i 20 e i 49 anni ha avuto un trattamento per…

Leggi

‘Adolescenti in era Covid drogati dal virtuale’

Condividi:

Una generazione “drogata dal virtuale” e sempre più incapace di distinguere il gioco dalla realtà effettiva. Sono gli adolescenti ed i giovanissimi dell’era Covid: la pandemia, avvertono gli psichiatri, ha acuito l’isolamento portando a rifugiarsi sempre di più in un mondo virtuale nel quale la violenza è un gioco e spingendo a replicare questo schemi anche nella vita quotidiana, senza…

Leggi

Online fatigue: affaticamento e stress da smart-working

Condividi:

L’online fatigue esiste. Sintomi psicosomatici, assenza di tempo libero, scarsa qualità di vita ed estensione illimitata dell’orario lavorativo quotidiano, oltre a una profonda sensazione di interferenza tra vita privata e vita lavorativa. Sono i risultati di un’indagine condotta da un gruppo di ricercatori del Dipartimento di Psicologia e del Dipartimento di Scienze Statistiche dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano…

Leggi

A tutta energia con il sole al mattino! Lo conferma uno studio tedesco

Condividi:

SQuello che sembrava per molti un semplice luogo comune, cioè che il tempo influenza il nostro umore durante la giornata, viene ora confermato da uno studio scientifico, pubblicato sulla rivista Applied Psychology. Un bel sole che splende al mattino influenza davvero in meglio la nostra giornata, rendendoci pieni di energia e più soddisfatti a lavoro. Nuvole e pioggia, invece, contribuiscono…

Leggi

L’uso di contraccettivi orali protegge dal tumore ovarico

Condividi:

L’uso di contraccettivi orali protegge dal tumore dell’ovaio e dell’endometrio. A dirlo è uno studio dell’Università  di Uppsala che ha coinvolto più di 250.000 donne e che è stato pubblicato sulla rivista scientifica Cancer Research.     La prima pillola contraccettiva orale è stata approvata durante gli anni Sessanta e, secondo quanto precisano gli studiosi, almeno una volta nella vita l’80% delle…

Leggi

Smart working: lavorare in pigiama peggiora la salute mentale

Condividi:

Non c’è lavoratore in smart working in tempo di pandemia che non si sia ritrovato almeno una volta a lavorare in pigiama. Questo capo comodo, in genere utilizzato per la notte, è diventato un must delle giornate trascorse tra lockdown e telelavoro, insieme alle tute. Indossarlo però, se da un lato non incide sulla produttività, dall’altro può portare a un…

Leggi

Essere speranzosi mette più al riparo da alcol e azzardo: lo dice uno studio inglese

Condividi:

Essere speranzosi nel futuro fa bene alla salute: infatti, potrebbe proteggere le persone da comportamenti rischiosi come bere e giocare d’azzardo. A dirlo è una ricerca dell’Università  dell’East Anglia pubblicata sulla rivista scientifica Journal of Gambling Studies. Al centro dell’attenzione dei ricercatori è stata la deprivazione relativa, cioè  la sensazione che gli altri abbiano sempre cose migliori dalla vita. In…

Leggi

Disfunzione erettile: dieta sana riduce il rischio

Condividi:

Gli uomini che seguono una dieta sana possono ridurre il proprio rischio di disfunzione erettile con l’invecchiamento. Ciò emerge da un’analisi effettuata su più di 20.000 pazienti da Scott Bauer dell’università della California, secondo cui l’indicazione nutrizionale consiste nell’assumere verdura, frutta, frutta a guscio, legumi e pesce, nonché meno carni rosse e lavorate. Per quanto siano necessari studi randomizzati per…

Leggi

Disturbi del sonno: un aiuto può arrivare dalla tavola

Condividi:

Otto italiani su 10, dall’inizio della pandemia, hanno sofferto di almeno un disturbo riconducibile allo stress nell’ultimo anno dovuto alla ridotta attività fisica e alla scarsa esposizione alla luce solare ma anche all’assenza di attività sociali, alle paure per il contagio e per la situazione economica. E’ la condizione segnalata da una recente ricerca relativa a quanto l’emergenza sanitaria dovuta…

Leggi

Lo studio: genitori più aggressivi durante lockdown

Condividi:

Un genitore su 5 ha avuto l’impressione o il timore di essere stato più aggressivo  con i propri figli durante il primo lockdown. È quanto emerge da un’indagine dell’Università di Milano Bicocca che sarà presentata il 24 novembre nel corso del webinar “Genitori in lockdown. Per non sentirsi in trappola”. La ricerca è stata condotta nell’ambito del progetto europeo DEPCIP…

Leggi

Covid, gli estroversi seguono meno le regole di prevenzione. Meglio i coscienziosi e i curiosi

Condividi:

I coscienziosi e le persone intellettualmente curiose, aperte a sperimentare, seguono di piu’ le regole di prevenzione del Covid-19. Tra estroversi ed introversi, invece, sono i primi ad essere piu’  ‘distratti’. La personalita’  puo’  influire sul distanziamento sociale, l’indossare le mascherine e l’abitudine a lavare spesso le mani, secondo una ricerca della Warwick Business School, pubblicata sulla rivista Plos One.   …

Leggi

Sessuologi, Covid spegne libido, non ci sara’ baby-boom dopo

Condividi:

Il Covid ‘raffredda’ gli entusiasmi e riduce la libido. La paura di ammalarsi, l’ansia per il futuro incerto, la mancanza di vita sociale, non facilitano i rapporti a due e fanno calare il desiderio. A dirlo e’ stata Roberta Rossi, presidente nazionale della Federazione nazionale di sessuologia, intervenuta al Festival della salute per parlare degli effetti del Coronavirus sulla sessualita’…

Leggi

L’odore del partner regala sonni profondi e rigeneranti

Condividi:

Il partner fa bene al nostro sonno: infatti poter sentire (inconsciamente) l’odore del nostro lui o della nostra lei concilia il sonno, si associa a un riposo meno disturbato in cui ci si gira e rigira meno nel letto, il sonno e’ piu’ profondo e efficiente, ed in media si dorme 9 minuti in piu’ a notte.   Lo rivela uno…

Leggi

Coppie, ci si sceglie perche’ ci si assomiglia, col tempo meno

Condividi:

Un fenomeno che da tempo appassiona gli esperti quello secondo cui due partner in una coppia, col tempo, finiscono per somigliarsi. Da quando nel 1987 ricercatori dell’Universita’ del Michigan hanno studiato il fenomeno, proponendo l’idea per la quale anni di emozioni condivise portano a somigliarsi, a causa di rughe ed espressioni simili. Ora, un team della Stanford University, rivedendo questa…

Leggi