Oncoestetica e tumore ovarico: sentirsi belle nel proprio corpo che cambia

Condividi:

A seguito dei trattamenti chemioterapici, le donne con tumore ovarico possono incorrere in una serie di condizioni che vanno da una maggiore sensibilità della pelle alle infezioni, la neuropatia e l’alopecia. Il quinto incontro di Unica vivere con il tumore ovarico, è dedicato all’oncoestetica, quindi a tutti gli interventi che supportano le pazienti nel percorso di cura aiutandole ad alleviare…

Leggi

Benessere delle donne: occhi e cervello in salute con più caroteidi

Condividi:

Le donne tendono a vivere più a lungo degli uomini, ma in genere hanno tassi di malattia più elevati. Una ricerca condotta dagli scienziati dell’Università della Georgia suggerisce che questi tassi più elevati di malattia possono essere migliorati con una dieta ricca di carotenoidi pigmentati presenti in alimenti come patate dolci, cavoli, spinaci, anguria, peperoni, pomodori, arance e carote, alimenti…

Leggi

Tumore ovarico: affrontare la chemioterapia nella vita di tutti i giorni

Condividi:

La chemioterapia riveste un ruolo di grande importanza nel panorama terapeutico del tumore ovarico. L’obiettivo del quarto incontro di “UNICA: vivere col tumore ovarico”, è di illustrare in quali circostanze si intraprende un trattamento chemioterapico, se in fase avanzata di tumore o in fase iniziale, quali sono gli effetti collaterali sulle pazienti e come poterli riconoscere e gestire. Intervengono Emanuela…

Leggi

Parliamo di tumore ovarico: comunicare oltre la malattia. Mai cadere nella trappola del “non detto”

Condividi:

La terza puntata di “UNICA: vivere col tumore ovarico” è incentrata sull’importanza della comunicazione e dell’informazione, entrambe componenti necessarie per accompagnare la paziente nel suo percorso di cura. Intervengono Ornella Campanella, Presidente dell’Associazione aBRCAdaBRA Onlus e membro del CDA di Fondazione AIOM, la Prof.ssa Rossana Berardi, Ordinario di Oncologia all’Università Politecnica delle Marche, nonché direttore della Clinica Oncologica negli Ospedali…

Leggi

Tumore ovarico: la psico-oncologia a supporto della patologia

Condividi:

Psico-oncologia e importanza di intraprendere un percorso di supporto psicologico quando si deve affrontare una patologia come il tumore ovarico. La malattia, i trattamenti, le ricadute, rappresentano un trauma profondo, che cambia la vita dell’individuo e ha un impatto su ogni ambito e su ogni relazione. Per queste ragioni il supporto psicologico è un aspetto fondamentale del percorso di cura.…

Leggi

Tumore ovarico: ogni paziente è unica

Condividi:

Secondo i dati Aiom de “I Numeri del cancro 2021”, il tumore ovarico rappresenta  ancora oggi una delle neoplasie ginecologiche più letali. Nel 2020, sono state stimate circa 5.200 nuove diagnosi. L’elevata mortalità associata a questo tumore è attribuibile a molti fattori tra cui una sintomatologia aspecifica e tardiva e l’assenza di strategie di screening validate che consentano di effettuare…

Leggi

Disturbi alimentari: associazione con depressione e ansia durante la pandemia

Condividi:

Sintomi di disturbi alimentari e autolesionismo prima del 2020 sembrano essere associati a livelli più elevati di depressione e ansia durante la pandemia di Covid-19, secondo uno studio condotto dall’Università di Bristol e pubblicato dal Journal of Eating Disorders. Gli autori hanno esaminato i dati e le risposte ai questionari dello studio sulla salute Children of the 90s (noto anche come…

Leggi

Tumore al seno: l’esercizio fisico migliora la qualità della vita delle pazienti

Condividi:

Una nuova ricerca conferma i benefici che le donne affette da tumore al seno possono trarre dall’attività fisica. I risultati sono stati pubblicati dalla rivista Breast Cancer.  Lo studio ha valutato la pratica e l’esito dell’esercizio sulla qualità della vita specifica per il cancro al seno delle sopravvissuti nello stato del Delta, in Nigeria. Sono state incluse 94 donne, 47 per…

Leggi

Associazione tra benessere mentale, dieta ed esercizio fisico

Condividi:

L’associazione tra salute mentale e alimentazione è probabilmente più forte nelle donne che negli uomini, secondo uno studio condotto da Lina Begdache e Cara M. Patrissy, della Binghamton University. Il lavoro è stato pubblicato dalla rivista Journal of Personalized Medicine. Begdache aveva precedentemente pubblicato una ricerca su dieta e umore la quale suggeriva che una dieta più sana poteva contribuire a migliorare la salute mentale.…

Leggi

Telemedicina e network nella real world evidence nell’epilessia: il simposio della LICE

Condividi:

Anche quest’anno il congresso annuale della Lega Italiana Contro l’Epilessia (LICE), che tiene online dal 9 all’11 giugno, rappresenta un momento di aggiornamento scientifico ed interazione tra gli esperti di epilessia in Italia. In particolare, nel corso del simposio RWE e la forza del network: nuovi e tradizionali outcome di efficacia e tollerabilità, sono stati trattati due temi di stringente…

Leggi

Disturbi dell’alimentazione: lo stress non porta per forza a una perdita di autocontrollo nel mangiare

Condividi:

Uno studio condotto da ricercatori dell’Università di Cambridge e pubblicato dalla rivista Journal of Neuroscience, suggerisce che, contrariamente a quanto si pensa, le persone con disturbi alimentari non perdono l’autocontrollo nel mangiare in risposta allo stress. Le persone che soffrono di bulimia nervosa e un sottogruppo di quelle affette da anoressia nervosa condividono alcuni sintomi chiave, le abbuffate ricorrenti e comportamenti…

Leggi

La dieta mediterranea potrebbe contribuire a contrastare la progressione del tumore alla prostata

Condividi:

La dieta mediterranea potrebbe migliorare le condizioni di salute delle persone affette da cancro alla prostata, secondo uno studio condotto dai ricercatori del MD Anderson Cancer Center dell’Università del Texas e pubblicato dalla rivista Cancer. Hanno partecipato allo studio 410 persone con tumore alla prostata a cui è stato proposto un questionario sull’alimentazione composto da 170 voci. Tutti i partecipanti allo studio sono…

Leggi

Il ruolo dell’alimentazione nello sviluppo di cancro al colon-retto

Condividi:

In un articolo pubblicato dalla rivista JAMA, un gruppo di ricercatori statunitensi espone i risultati di una meta-analisi di studi osservazionali prospettici che hanno valutato l’associazione tra modelli dietetici, alimenti specifici, gruppi di alimenti, bevande,  macronutrienti e micronutrienti e l’incidenza di cancro al colon retto. Il cancro del colon-retto è il terzo tumore più diffuso tra gli uomini e il secondo tumore…

Leggi

Come obesità e mutazioni in BRCA aumentano il rischio di tumore al seno precoce

Condividi:

L’obesità è associata a un aumento del rischio di cancro al seno nelle donne in post-menopausa e a un rischio ridotto nelle donne in pre-menopausa, salvo nelle persone con mutazioni nei geni BRCA1 o BRCA2, in cui l’obesità in pre-menopausa è associata a un carcinoma mammario a esordio precoce. Uno studio condotto dal Memorial Sloan Kettering Cancer Center e pubblicato…

Leggi

La genetica dei disturbi alimentari

Condividi:

Circa 4 persone su 10, in Europa occidentale, a un certo punto della propria vita sperimentano un disturbo alimentare: anoressia nervosa, bulimia nervosa o disturbo da alimentazione incontrollata. Negli ultimi anni, studi sulla base genetica dell’anoressia nervosa hanno evidenziato l’esistenza di marcatori genetici predisponenti, presenti in altri disturbi psichiatrici. Analizzando il genoma di decine di migliaia di britannici, un team…

Leggi

Nuovo vaccino contro l’herpes zoster: l’importanza delle campagne vaccinali in epoca Covid-19

Condividi:

L’attenzione sulla prevenzione delle malattie infettive deve restare alta: in questo periodo di emergenza sanitaria e in particolare in questa fase in cui si parla solo del vaccino anti Covid-19, “non bisogna mollare la presa sulle altre vaccinazioni”. Questo è un messaggio fondamentale per Roberto Ieraci Direttore UOC vaccinazioni Centro Vaccinazioni Internazionali Asl Roma 1, intervistato da Popular Science. Dall’inizio della pandemia è…

Leggi

Il nuovo vaccino per l’Herpes Zoster, una occasione da non perdere

Condividi:

“L’Herpes Zoster (HZ) è una patologia virale, acuta, determinata dalla riattivazione dell’infezione latente del virus varicella zoster, da cui praticamente tutti sono infettati in età infantile”, spiega in un’intervista Sandro Giuffrida Dirigente del dipartimento di prevenzione dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria. “A seguito della riattivazione si ha una malattia molto più severa nell’adulto e soprattutto nell’anziano, che rappresenta ad oggi un…

Leggi


SICS Srl | Partita IVA: 07639150965

Sede legale: Via Giacomo Peroni, 400 - 00131 Roma
Sede operativa: Via della Stelletta, 23 - 00186 Roma

Nutri&Previeni © 2022