Salute orale nell’infanzia, cuore sano da adulti

Condividi:

(Reuters Health) – Carie e malattie gengivali nell’infanzia predispongono allo sviluppo di fattori di rischio per patologie cardiovascolari da adulti. Un’ulteriore conferma a questa tesi arriva da uno studio finlandese pubblicato da JAMA Network Open. I ricercatori hanno effettuato esami dentali su 755 bambini nel 1980, quando avevano in media otto anni, e successivamente li hanno seguiti fino al 2007 per vedere quanti…

Leggi

Cuore protetto con pesce due volte a settimana

Condividi:

Per ridurre il rischio di insufficienza cardiaca, cardiopatia ischemica, arresto cardiaco e il tipo più comune di ictus (ischemico), basterebbe mangiare pesce due volte a settimana e in particolare salmone, sgombro, aringa, trota di lago, sardine o tonno albacore (quello a pinna gialla) ricchi di omega-3. A suggerirlo è una nuovo lavoro, che ribadisce la raccomandazione dell’American Heart Association di mangiare pesce,…

Leggi

Combattere l’insufficienza cardiaca con l’attività fisica

Condividi:

Per ridurre il rischio di insufficienza cardiaca in una persona di mezza età basterebbero due anni di esercizio fisico 4-5 volte a settimana. A proporlo sono i ricercatori dell’Università del Texas sud-occidentale a Dallas, che hanno pubblicato i dati di un loro studio su Circulation, rivista della American Heart Association. Lo studio Ad aver preso parte alla ricerca sono stati…

Leggi

Bambini: cuore a rischio con troppi cibi non preparati in casa

Condividi:

La salute del cuore dei bambini è a rischio se mangiano spesso cibi precucinati e consegnati a domicilio già pronti. Lo suggerisce uno studio della St George’s University di Londra, pubblicato sugli Archives of Disease in Childhood. Già in passato mangiare cibo consegnato a domicilio (oggi il settore è in forte crescita anche grazie alla crescente possibilità di ordinare online…

Leggi

Diabete gestazionale aumenterebbe rischio malattie cardiovascolari in tarda età

Condividi:

(Reuters Health) – Le donne che hanno sofferto di diabete gestazionale avrebbero un rischio leggermente maggiore di sviluppare malattie cardiovascolari più in là negli anni, anche se uno stile di vita sano lo ridurrebbe. È quanto hanno evidenziato i risultati del Nurses’ Health Study II, pubblicati su JAMA Internal Medicine. La ricerca è stata condotta da Cuilin Zhang, dell’Eunice Kennedy…

Leggi

Sale nel formaggio? Non fa male se assunto con proteine

Condividi:

Il sale dei formaggi è uno degli ingredienti più criticati per via del rischio cardiovascolare. Tuttavia secondo una ricerca condotta dalla Penn State University, l’ateneo americano all’avanguardia negli studi sull’alimentazione, il sale nei formaggi avrebbe una funzione protettiva dell’organismo quando interagisce con proteine e nutrienti, elementi di cui il Grana Padano è particolarmente ricco. Lo studio ha messo a confronto…

Leggi

Coronarie più a rischio con poco ferro

Condividi:

Un nuovo studio proveniente da Londra, pubblicato sulla rivista Arteriosclerosis Thrombosis and Vascular Biology, suggerisce un potenziale effetto protettivo del ferro nei confronti del cuore. Pare infatti che le persone con carenza di ferro siano più a rischio di coronaropatia, malattia in cui le arterie coronarie, che assicurano l’apporto di sangue al cuore, risultano ostruite. Precedenti ricerche hanno dimostrato che lo…

Leggi

Diabete: quello delle donne è più ‘cattivo’ di quello degli uomini

Condividi:

Il diabete, una malattia cronica che ha assunto dimensioni enormi nel mondo, quando colpisce le donne è diverso rispetto a quando si sviluppa negli uomini. Le donne diabetiche presentano, infatti, una maggiore mortalità legata alle complicanze e raggiungono i target contro i fattori di rischio con maggior difficoltà rispetto agli uomini. Non solo: nei loro confronti si registra anche una minor…

Leggi

Rischio cardiovascolare: qual è l’intervento più efficace per ridurre il rischio?

Condividi:

(Reuters Health) – Seguire regimi alimentari sani può ridurre significativamente il rischio di malattie cardiovascolari e diabete ma, ad oggi, gli interventi per incoraggiare la popolazione a seguire le linee guida nutrizionali per una sana alimentazione hanno portato ad un successo limitato, come per esempio si è verificato per le raccomandazioni che suggeriscono di aumentare i consumi di frutta e verdura.…

Leggi

Rischio cuore: il peso fa la sua parte ma l’esercizio conta di più

Condividi:

Reuters Health – I benefici dell’attività fisica possono superare l’impatto negativo dell’obesità sulla malattia cardiovascolare, specialmente nelle persone anziane. Lo dice uno studio pubblicato sul Journal of Preventive Cardiology, su oltre 5 mila pazienti over 55, in un follow-up di 15 anni che ha osservato come il movimento praticato con costanza porti ad una diminuzione del rischio CV, tale da essere comparabile a quello…

Leggi

Rischio cuore: -24% con colesterolo Ldl a ‘livelli da neonato’

Condividi:

Non c’è altro da fare! L’unico modo per proteggere il cuore dalle malattie cardiovascolari, è ridurre drasticamente i livelli di colesterolo ‘cattivo’ (Ldl). Lo afferma uno studio dell’Imperial College di Londra, pubblicato dalla rivista Circulation, secondo cui arrivare a un tasso di colesterolo Ldl nel sangue, paragonabile a quello di un neonato, significa ridurre di un terzo il rischio di…

Leggi

Dieta vegetariana. Non riduce il “rischio cuore”

Condividi:

Non appare del tutto inutile per la protezione del cuore, ma dal punto di vista del rischio cardiovascolare  nella popolazione in generale, la dieta vegetariana non sembra apportare benefici significativi. E’ quanto si evidenzia in uno studio presentato al meeting dell’American College of Gastroenterology, secondo cui la differenza di rischio cardiovascolare tra chi elimina la carne e chi la mangia è praticamente…

Leggi

Diabete 2. Con la dieta mediterranea i vasi sanguigni sono al sicuro

Condividi:

Svelato un altro pregio della dieta mediterranea che si rivela una preziosa alleata anche contro le complicanze del diabete. Oltre a proteggere i vasi sanguigni, riesce infatti a ripararli reclutando delle squadre di cellule ‘idrauliche’, ribattezzate ‘cellule Super Mario’ come il noto video game, prevenendo così gravi rischi cardiovascolari nei pazienti diabetici. A dimostrarlo è uno studio presentato al Congresso…

Leggi

Colesterolo LDL va “marcato stretto”. Non deve superare 100

Condividi:

E’ in atto una rivoluzione nei confronti del colesterolo. Il colesterolo ‘cattivo’, cioè quello contenuto nelle lipoproteine a bassa densità Ldl, va portato a livelli sierici più bassi possibile, e anche chi non è ad alto rischio di malattie cardiovascolari, dovrebbe cercare di mantenerlo sotto i 100 mg/dl. Ad affermarlo, sulla scorta delle ultime linee guida sul tema, pubblicate dalla…

Leggi

Rischio infarto: scoperto il ruolo dei trigliceridi

Condividi:

Dopo il colesterolo, già noto per essere potenzialmente dannoso per le arterie e il cuore, anche i trigliceridi si aggiungono ai fattori di rischio per l’infarto, ma in particolari condizioni che implicano l’intervento di fattori genetici. A confermarlo sono i risultati di una ricerca internazionale pubblicati sul New England Journal of Medicine. Per la prima volta, i dati ottenuti suggeriscono che proprio…

Leggi

Non ci sono dubbi: il cioccolato fa bene al cuore!

Condividi:

Mangiare fino a 100 g di cioccolato ogni giorno riduce il rischio di malattie cardiache e di ictus, questa le conclusione di una ricerca pubblicata sulla rivista Heart. L’affermazione si basa sui dati relativi a 21.000 adulti che hanno partecipato allo studio EPIC-Norfolk, ancora in corso, che sta indagando l’impatto della dieta sulla salute a lungo termine di 25.000 uomini…

Leggi


SICS S.r.l. Via Boncompagni 16 - 00187 Roma
Partita IVA: 07639150965

Nutri&Previeni © 2022