Salute mentale: lo sport aiuta a ridurre ansia e depressione

Condividi:

L’esercizio fisico fa bene. È perfino consigliato per la prevenzione dei tumori e di alcune patologie neurodegenerative, come l’Alzheimer. Diverse ricerche suggeriscono inoltre che le persone che fanno più sport sono meno a rischio di sviluppare disturbi mentali. Uno studio condotto dai ricercatori del dipartimento di psichiatria dell’University College London e pubblicato di recente sulla rivista BMC Medicine conferma questa…

Leggi

Ansia: terapia cognitivo comportamentale superiore allo Yoga

Condividi:

Lo yoga e la terapia cognitivo comportamentale (CBT) sono efficaci nel ridurre il disturbo d’ansia generalizzata. Secondo uno studio americano pubblicato su JAMA psychiatry, comunque, la CBT resta il trattamento di prima linea, superiore alla pratica dello Yoga. Il disturbo d’ansia generalizzata è una condizione comune caratterizzata da ansia e tensione eccessiva, quasi ogni giorno, per almeno 6 mesi. Nonostante il disagio…

Leggi

Dall’agricoltura alla nutrizione, un libro sui centri di ricerca del CREA

Condividi:

Il 3 luglio è stato presentato il volume “I centri di ricerca CREA”, a cura di Carlo Gaudio, subcommissario CREA con delega all’attività scientifica. Il libro permette di scoprire i 12 centri di ricerca, distribuiti in tutta Italia, del Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria. “È la prima volta che un titolo del genere, che illustra…

Leggi

La salute mentale ai tempi del coronavirus. Gli studi in Italia

Condividi:

Le situazioni di crisi sono quasi sempre accompagnate da un aumento di depressione, ansia, stress e altri disturbi mentali, ma anche da comportamenti dannosi e autolesionisti. Succede in caso di attacchi terroristici, sparatorie, terremoti o uragani, ad esempio. Non è difficile immaginare che stia avvenendo anche in questa fase in cui una minaccia invisibile ha colpito il mondo intero, portando…

Leggi

Attività fisica: come riprendere durante l’emergenza e nel post-Covid

Condividi:

La fase due, se tutto va bene, si avvicina. Sarà di nuovo possibile, con tutte le dovute precauzioni, uscire per una passeggiata e, magari, forse, anche per una corsetta o comunque per svolgere un’attività fisica all’aperto. Specialisti e giornali hanno ricordato a più riprese, durante l’emergenza, l’importanza di mantenere (o iniziare ad adottare) uno stile di vita sano, in termini…

Leggi

Il sonno al tempo del coronavirus: il punto di ascolto degli esperti dell’Aims

Condividi:

Difficoltà ad addormentarsi? Frequenti risvegli notturni? Incubi? Viviamo, in questo contesto di auto-isolamento e restrizioni, una situazione di stress generale che potrebbe favorire l’insorgenza di sviluppi del sonno o alterazioni del ritmo sonno-veglia. Questo rischio può coinvolgere chiunque e a qualunque età. Un buon riposo notturno, in termini di qualità e quantità è importante per moltissime ragioni, tra le tante…

Leggi

Coliche infantili: alcuni batteri migliorano le condizioni dei bambini

Condividi:

I probiotici a base di Bifidobacterium animalis, potrebbero essere uno strumento efficace per il trattamento delle coliche nei bambini. Lo suggerisce uno studio condotto da un gruppo di ricerca dell’Università Federico II di Napoli e pubblicato sulla rivista Alimentary Pharmacology & Therapeutics. L’eziologia delle coliche nei bambini non è chiara, e di recente è stato suggerito che alla base del…

Leggi

Giornata della Nutrizione: i numeri dello spreco alimentare in Italia

Condividi:

La quantità di alimenti che viene gettata via lungo la filiera che va dal campo alla tavola, nei ristoranti e nelle case, è impressionante. Secondo la FAO, più di 1/3 del cibo prodotto nel mondo non viene consumato, viene buttato e perso. I costi globali legati agli sprechi ammontano a circa 2,6 trilioni di dollari l’anno comprensivi di costi ambientali…

Leggi