Fumo in gravidanza lascia tracce nel sangue del bimbo

Condividi:

I bambini mostrano per lungo tempo tracce di fumo nel sangue, se la loro mamma ha fumato durante la gravidanza. Queste tracce molecolari rimangono, infatti, nel loro sangue fino all’età di 5 anni. Lo rivela uno studio della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health, pubblicato sulla rivista Environmental Research. I ricercatori hanno analizzato il sangue di 531 bambini in età…

Leggi

Più attenzione ai paracolpi dei lettini per i bimbi

Condividi:

Da un’indagine americana si evidenzia che i bimbi rischiano la morte da soffocamento e da strangolamento  provocati dai paracolpi che si legano con laccetti alle sbarre dei loro lettini per evitare che si facciano del male. L’allarme arriva da uno studio pubblicato sul Journal of Pediatrics e coordinato da Bradley Thach della Washington University di St. Louis. Si tratta dell’analisi dei dati presenti…

Leggi

La violenza in famiglia si ripercuote sui figli

Condividi:

Quando vi è una crisi nella relazione tra i genitori i bambini ne risentono gravemente. Coinvolti negli episodi di violenza domestica i figli, infatti, manifestano comportamenti antisociali come l’isolamento, lo scarso rendimento a scuola e la diffidenza verso gli adulti. Queste sono le principali conclusioni di una ricerca dell’Australian Institute of Family Studies, che ha intervistato 6.000 genitori separati di recente,…

Leggi

Caffè in gravidanza: non più di 2 tazzine al giorno

Condividi:

Un nuovo studio suggerisce che le donne in gravidanza possono concedersi un consumo moderato di caffè senza la preoccupazione di danneggiare il quoziente intellettivo (Qi) del nascituro e provocare alterazioni dei suoi comportamenti nella prima infanzia. A rassicurare le future mamme sono i dati di una ricerca del Nationwide Children’s Hospital, pubblicata sulla rivista American Journal of Epidemiology. Gli studiosi hanno esaminato…

Leggi

Una prima colazione sana migliora la pagella

Condividi:

Per la prima volta è stato dimostrato un collegamento diretto e positivo tra il consumo e la qualità della prima colazione e il livello di istruzione di 5.000 scolari dai 9 agli 11 anni di età, provenienti da 100 scuole primarie. Lo studio è stato realizzato da esperti della salute pubblica dell’Università di Cardiff e pubblicato sul Public Health Nutrition…

Leggi

Bulli più a rischio di sviluppare disturbi alimentari

Condividi:

Tra i ragazzini coinvolti negli episodi di bullismo, l’ansia, la depressione e i disturbi alimentari sembrano colpire sia le vittime  che i “carnefici”. Uno studio dell’Università del North Carolina, condotto su 1.420 bambini e pubblicato sull’International Journal of Eating Disorders, ha infatti rilevato che i bulli hanno un rischio doppio di comportamenti bulimici, rispetto agli altri bambini non vittime di bullismo. I…

Leggi

Ecco come si nasce in Italia

Condividi:

In Italia le donne affrontano la prima gravidanza in età non più giovanissima, fanno pochi figli e, spesso, partoriscono con taglio cesareo. Ma a preoccupare è che, ancora oggi, un parto su 10 avviene in punti nascita ”a rischio” e, al termine di una gravidanza molto medicalizzata, dove in media ogni donna si sottopone a 5 ecografie, quando normalmente se ne consigliano solo tre. A…

Leggi

I piccoli sportivi saranno bravi scolari

Condividi:

Praticare regolarmente un’attività sportiva già in età prescolare giova allo sviluppo delle funzioni cerebrali dei piccoli migliorando le loro capacità di concentrazione e le funzioni cognitive. In futuro, questi miglioramenti favoriranno anche il rendimento scolastico. E’ quanto dimostrato in uno studio condotto da Linda Pagani dell’università di Montreal. La ricercatrice, canadese da genitori italiani, ha presentato il suo lavoro in occasione…

Leggi

I figli prediletti rischiano la depressione

Condividi:

I figli considerati come preferiti dalla mamma, col tempo, rischiano di pagare caro questo loro privilegio. Crescendo, la rivalità tra fratelli e i sentimenti d’obbligo nei confronti dei genitori, aumentano il “tributo emotivo” da pagare.  Così, il privilegio goduto da piccoli per essere i “cocchi di mamma” si può trasformare, da adulti, in un maggior rischio di soffrire di depressione. A…

Leggi

Svezzamento: ecco gli errori da evitare

Condividi:

La fase delicata dello svezzamento può essere oggetto di diversi errori che si ripercuotono sulla salute dei piccoli. Tempi dello svezzamento anticipati o posticipati, troppe proteine, eccessi di zuccheri , scarso apporto di grassi essenziali e aggiunta di sale. Questi i più comuni errori che le mamme possono commettere durante questa fase, in particolar modo con il “fai da te”, senza…

Leggi

Bambini: preoccupanti i comportamenti a tavola

Condividi:

Secondo un’analisi del National Health and Nutrition Examination Survey, i bambini a tavola hanno un comportamento molto irregolare: uno su cinque salta il pranzo almeno una volta a settimana. Questo comportamento poco salutare “può persistere anche per tutta la settimana e ancora di più nei fine settimana.” L’indagine è partita dai risultati dello studio Kids Nutrition & Health Study di…

Leggi

Le coccole al bebè fanno bene anche alla mamma

Condividi:

Uno studio ancora in corso, condotto presso l’unità di terapia intensiva neonatale di una grande metropoli americana, mostra che le coccole “pelle a pelle” fatte dalle madri ai loro piccoli nati prematuri, possono giovare sia alla mamma, che al suo delicato piccolino. Lo studio, che è stato presentato in anteprima all’American Academy of Pediatrics (AAP) National Conference & Exhibition (Washington,…

Leggi

Bambini più pesanti per troppi antibiotici

Condividi:

I bambini che ricevono antibiotici nel corso della loro infanzia subiscono un aumento di peso più rapido di quelli che non ne ricevono, secondo una nuova ricerca della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health (Baltimora – USA), pubblicata sull’International Journal of Obesity. Il leader dello studio Brian S. Schwartz, professore presso il Department of Environmental Health Sciences at the…

Leggi

Salute ossea: meglio star lontani dai fast food fin da piccoli

Condividi:

Una nuova ricerca condotta dal MRC Epidemiology Unit Lifecourse, dell’Università di Southampton nel Regno Unito, suggerisce che, nella prima infanzia, un negozio di fast food nelle vicinanze dell’abitazione, possa predisporre i piccoli a una carenza dello sviluppo osseo; come riportato in un articolo pubblicato sulla rivista Osteoporosis International. Lo studio ha esaminato la densità minerale ossea (BMD) e il contenuto…

Leggi

Bimbi piccoli: a 6 mesi le prime esperienze per parlare

Condividi:

I movimenti di bocca, labbra, lingua, mascella, palato aiutano i bimbi a comprendere le parole udite già quando sono ancora molto piccoli e non sanno parlare. E questi movimenti diventano esercizi precoci per prepararsi ad articolare le parole. Lo rivela un interessante studio condotto presso la British Columbia University e pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences…

Leggi

Expo: nutrizione della donna nell’allattamento

Condividi:

Cosa mangiare durante l’allattamento? Quali cibi fanno bene e aiutano a produrre più latte? Sono le domande che spesso si pongono le neomamme. “Il punto di partenza è un’alimentazione corretta da parte della madre. E senz’altro carne, pesce, formaggi freschi, yogurt, cereali e frutta secca sono gli alimenti con cui si può ottenere il giusto apporto di calorie e nutrienti.…

Leggi

Gravidanza: un ormone per interrompere il ciclo vizioso dell’obesità

Condividi:

Poiché l’obesità nelle donne incinte è in progressivo aumento negli Stati Uniti e nel mondo occidentale, gli scienziati della University of Colorado Anschutz Medical Campus hanno scoperto che l’aumento di un ormone specifico nelle donne in gravidanza potrebbe ridurre o eliminare le probabilità che anche il loro bimbo diventi obeso. “Negli Stati Uniti, quasi i due terzi delle donne affrontano…

Leggi