Gravidanza: multivitaminici potrebbero ridurre il rischio di autismo nel nascituro

Condividi:

Una ricerca condotta da Elizabeth De Vilbiss della Drexel University di Philadelphia pubblicata sul British Medical Journal ha rivelato che l’assunzione di integratori multivitaminici in gravidanza potrebbe ridurre il rischio di autismo nel nascituro. Servono però ulteriori studi sull’argomento, sottolinea DeVilbiss, perché ad oggi le evidenze scientifiche non sono ancora sufficienti per poter promuovere la raccomandazione alle gestanti di prendere…

Leggi

Gravidanza, studio norvegese: uso del cellulare non compromette sviluppo neurologico del bimbo

Condividi:

(Reuters Health) – Secondo uno studio norvegese, pubblicato da BMC Public Health online, le donne in gravidanza che utilizzano i telefoni cellulari non avrebbero maggior probabilità di partorirebambini con problemi neurocerebrali, rispetto alle donne in attesa che non li usano. Alcune ricerche precedenti, principalmente condotte sugli animali, avevano sollevato preoccupazioni circa l’esposizione dei bambini a campi elettromagnetici a radiofrequenza provenienti…

Leggi

Autismo e pesticidi: acido folico in gravidanza riduce rischi

Condividi:

(Reuters Health) – Nelle future mamme, soprattutto quelle che entrano in contatto con pesticidi che possono indurre problemi del neurosviluppo nel feto, l’assunzione di acido folico in gravidanza dimezzerebbe il rischio di autismo nel nascituro. A evidenziarlo è stato uno studio condotto da Rebecca Schmidt, epidemiologa al Medical Investigation of Neurodevelpoment Disorders (MIND) Institute all’Università della California di Davis, e…

Leggi

Gravidanza e morte improvvisa del feto. La colpa può essere della placenta

Condividi:

Alcuni ricercatori dell’Hunter Medical Research Institute in Australia, hanno scoperto che molti casi di morte fetale intrauterina sono causati da un deterioramento della placenta, l’organo vitale che connette il nascituro in crescita con la madre attraverso il cordone ombelicale. Gli studiosi, guidati dall’endocrinologo Roger Smith, stanno sviluppando un semplice test del sangue che potrà permettere di intervenire in questi casi con…

Leggi

Gravidanza: durata e rischio di parto prematuro sono scritti nel DNA

Condividi:

Sono almeno 6 le regioni nel Dna con un ruolo chiave nel regolare la durata della gravidanza e che possono essere collegate anche al rischio di parto prematuro. La scoperta è riportata sul New England Journal of Medicine, ed è frutto di una collaborazione mondiale. Lo studio, senza precedenti per il numero delle partecipanti, ha coinvolto oltre 52 mila donne…

Leggi

Endometriosi: rischio ridotto se si allatta al seno più a lungo

Condividi:

Tra i diversi vantaggi dell’allattamento al seno se ne aggiungerebbe un altro. Allattare al seno può proteggere dall’endometriosi. Chi lo fa a lungo ha un rischio significativamente più basso di ricevere la diagnosi di questa patologia dell’ambito ginecologico che può essere molto debilitante ed è ancora senza cura. A evidenziarlo uno studio del Brigham and Women’s Hospital, pubblicato sul British…

Leggi

Gravidanza sicura: nuove linee d’indirizzo

Condividi:

L’agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali (AGENAS) ha appena pubblicato le nuove ‘Linee d’indirizzo per la prevenzione delle complicanze legate alla gravidanza’. Il vaccino antinfluenzale per le donne che sono al secondo e terzo trimestre di gravidanza d’inverno, un controllo periodico della pressione, la riduzione del peso per le future mamme obese. Sono alcuni degli interventi per aumentare la…

Leggi

Gravidanza: meno farmaci e cesarei se la mamma è bene assistita durante il travaglio

Condividi:

Massaggi, bagni alle gambe, ma anche il conforto del partner, di un amico o di un buon infermiere durante tutto il periodo del travaglio, per le future mamme si traducono in un minor utilizzo di analgesici e interventi chirurgici. Questo quanto evidenziato da una revisione sistematica di numerosi studi presenti nel database Cochrane, condotta da Meghan Bohren, ricercatrice dell’Organizzazione Mondiale…

Leggi

Gravidanza: attività fisica ‘soft’ e dieta sicure per bimbo e mamma. Meno parti cesarei

Condividi:

Una ricerca della Queen Mary University di Londra, pubblicata sul British Medical Journal suggerisce che un esercizio ‘gentile’ in gravidanza, come l’aerobica, le passeggiate o un po’ di cyclette, possa essere sicuro per il bimbo e ridurre il ricorso al cesareo del 10%. Questo è valido soprattutto (ma non solo) per le donne in sovrappeso o obese. Insieme  con l’esercizio…

Leggi

Gravidanza: troppo zucchero aumenta allergie e asma nel nascituro

Condividi:

Uno studio osservazionale che ha coinvolto 9.000 coppie madre-figlio, pubblicato sul European Respiratory Journal ha evidenziato che un’elevata assunzione di zucchero durante la gravidanza può aumentare il rischio di allergia e asma allergico nel nascituro. Alcune ricerche hanno riportato un’associazione tra elevato consumo di bevande zuccherate e asma nei bambini; tuttavia la relazione tra la quantità di zucchero assunto dalla…

Leggi

Aborti non sicuri per 22 mln di donne nel mondo

Condividi:

L’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) evidenzia sul proprio sito dati inquietanti a proposito di aborti. Nel mondo una gravidanza su 4 termina con un aborto indotto, e circa 22 milioni di questi interventi sono fatti in modo non sicuro per la donna, cioè da persone prive delle competenze adeguate o in un ambiente senza gli standard medici minimi. Si stima…

Leggi

Focus/ Gravidanza. I cibi da evitare con il pancione

Condividi:

Dopo il parto c’è chi brinda al neonato con un bicchiere di vino, chi torna ad assaporare i salumi , chi corre a ‘sfondarsi’ di sushi e chi rimane ligia ad una dieta accurata per l’allattamento. Così come ciascuna affronta la gravidanza a modo suo, ogni futura mamma reagisce in modo diverso alle privazioni che la condizione comporta. Prima tra…

Leggi

Autismo: febbre nel secondo trimestre di gravidanza fattore di rischio

Condividi:

(Reuters Health) – Le gestanti che hanno avuto una febbre superiore ai 37 gradi nel corso del secondo trimestre di gravidanza, specialmente se con più episodi, correrebbero un rischio maggiore del 40% di dare alla luce un bambino che soffre di disturbi dello spettro autistico (ADS). È quanto ipotizza uno studio coordinato da Mady Hornig della Mailman School of Public Health della Columbia…

Leggi

Focus/ Attività fisica in gravidanza. Sì al movimento ma nel modo giusto

Condividi:

Continuare come se nulla fosse o abbandonare ogni genere di attività fisica per timore di nuocere alla vita che si porta in grembo? Grazie a un’esperta ecco tutti i consigli per affrontare al meglio la gestazione senza rinunciare al movimento. Quando si parla di attività fisica le future mamme si dividono tra quelle paralizzate dalla paura di far del male al nascituro e quelle che continuano, almeno per i primi mesi, a fare esercizi come se…

Leggi

Gravidanza: rischio elevato tra i 40 e i 50 anni

Condividi:

(Reuters Health) – Oggi molte donne tendono a ritardare la gravidanza per una serie di motivi diversi: si sposano più tardi, non desiderano rinunciare alla carriera, e alcune pensano che un parto in età più matura possa comportare rischi minori. Tuttavia, come ha tenuto a precisare Sarka Lisonkova, dell’Università del British Columbia Children’s and Women’s Health Center di Vancouver,  “Mentre…

Leggi

Focus/ Sole e vitamina D. Sei bambini su dieci hanno una carenza

Condividi:

Fondamentale a tutte le età, in Italia 6 bambini su 10 ne sono carenti. Importante per prevenire malattie scheletriche come il rachitismo, facilita anche l’assorbimento del calcio, regalando lunga vita alle nostre ossa, ma perché svolga in modo adeguato la sua attività la condizione sine qua non è l’esposizione alla luce solare. Il nostro corpo, infatti, non la produce e…

Leggi

Ipertensione e danni renali? La prevenzione comincia nella pancia della mamma

Condividi:

Geni ereditati al concepimento, alimentazione in utero, esposizione a inquinanti, farmaci e infezioni in gravidanza, ma anche lo stato di salute della mamma, sono tutti fattori implicati nel possibile sviluppo o predisposizione allo sviluppo di malattie renali e ipertensione nel nascituro. A suggerire alcune raccomandazioni per prevenire malattie renali e ipertensione nell’età adulta. Tuttavia, esistono delle raccmandazioni Questi fattori di…

Leggi